CHIUDI
CHIUDI

08.03.2019

Sistemate le famiglie toccate dall’incendio «Grande solidarietà»

«Tutte le famiglie con minori sfollate dal condominio di via Cividale hanno trovato alloggio, dopo l’incendio. Entro un paio di settimane dovrebbe essere possibile partire con i lavori per ripristinare gli alloggi che hanno subito meno danni». Ad affermarlo è il sindaco di Torri di Quartesolo, Ernesto Ferretto, che nella giornata di ieri ha risolto, assieme ai funzionari dei Servizi sociali comunali anche l’ultima “emergenza abitativa” legata all’incendio della scorsa settimana. Sono cinque in tutto le famiglie con minori residenti che hanno dovuto abbandonare il condominio colpito da un incendio dieci giorni fa. Una è stata accolta dal Comunque di Quinto, risultando ancora residente in quella municipalità. Per le altre quattro, è stato trovato alloggio in un appartamento a disposizione del Comune per emergenze sociali, in un’abitazione di pertinenza della casa di riposo e nella casa di una famiglia di Marola. «Ringraziamo questa famiglia e le altre che si sono attivate immediatamente dopo l’incendio, assieme al Centro aiuto alla vita per i vestiti e i generi alimentari che ha messo alle disposizione delle famiglie e alla Casa di riposo». La primissima emergenza, infatti, è stata gestita in collaborazione con il parroco di Marola, don Dario Guarato, che ha collaborato con i servizi sociali del Comune e il vicesindaco Federica Poli facendo da tramite con alcuni privati della frazione. «Ho registrato una bella risposta da parte delle famiglie, e c’è da esserne contenti in questi tempi in cui l’accoglienza non è un tema che va di moda» sono le parole del parroco che commenta la gestione dell’emergenza. «Per noi è stato normale metterci a disposizione, anche perché abitiamo vicino al condomino che è andato in fiamme – racconta uno dei marolani che ha messo a disposizione la propria abitazione - e questo ha permesso alle persone poter recuperare beni di prima necessità in caso di bisogno». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Andrea Frison
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1