CHIUDI
CHIUDI

15.09.2019

Scopre moglie e amante, un putiferio

Il marito ha scoperto l’amante della moglie che dormiva completamente nudo nel letto. ARCHIVIO
Il marito ha scoperto l’amante della moglie che dormiva completamente nudo nel letto. ARCHIVIO

Trova l’amante della moglie nudo nel proprio letto e minaccia la separazione. Anziché scusarsi, lei se la prende con il marito e lo aggredisce. Lo morde alle braccia e all’addome e minaccia di uccidere la figlia e di farla finita a sua volta se decidesse di abbandonarla. A quel punto, il coniuge tradito si presenta in questura per denunciare la donna. E così, scatta la procedura del “Codice rosso”. La vicenda, che risale ad alcune notti fa ma è stata portata all’attenzione dei poliziotti solo ieri mattina, è accaduta a Torri di Quartesolo. Marito e moglie sono entrambi sulla trentina e provengono dalla Serbia (non forniamo altri particolari per tutelare la minorenne coinvolta). È originario dell’Europa dell’Est anche l’amante della donna, collega di lavoro di quest’ultima. In base alla ricostruzione fatta dalla questura, il marito fa l’operaio in una fabbrica della zona e quella sera è rincasato prima del solito. Quando ha inserito le chiavi nella toppa della serratura non è riuscito ad aprire la porta e ha dunque suonato al campanello. La moglie ha impiegato qualche minuto prima di farlo entrare in casa. A quel punto, quando ha potuto mettere piede nell’appartamento, il coniuge ha scoperto uno sconosciuto che dormiva completamente nudo nel letto matrimoniale. Quest’ultimo e la donna avevano bevuto parecchio durante la serata, come dimostrano le bottiglie di alcolici vuote in giro per l’appartamento. Dopodiché avevano consumato un rapporto sessuale mentre la figlia piccola dormiva nella propria cameretta. L’amante era talmente ubriaco e sfinito che non si è nemmeno svegliato quando la situazione è degenerata. Scoperto il tradimento, il marito ha infatti subito detto a chiare lettere alla moglie che avrebbe chiesto la separazione. Un’affermazione che ha fatto perdere le staffe alla donna. Quest’ultima si è messa a urlare che avrebbe ammazzato la bambina e che poi si sarebbe tolta la vita a sua volta se lui se ne fosse andato di casa. Dopodiché è saltata addosso al coniuge e lo ha morsicato più volte, lasciandogli dei lividi. Lo sconosciuto ha aperto gli occhi soltanto dopo diversi minuti, con ancora addosso i postumi della sbornia. Il padrone di casa gli ha chiesto chi fosse e da quanto andava avanti la relazione clandestina. Lui ha risposto di aver conosciuto la donna al lavoro e che hanno cominciato a frequentarsi da poco. A quel punto si è rivestito e se ne è andato dall’appartamento. La stessa cosa ha fatto il marito, che si è presentato al pronto soccorso del San Bortolo per farsi visitare. L’uomo tradito, venerdì mattina, ha poi varcato l’ingresso della questura per sporgere querela contro la moglie. Ha inoltre raccontato ai poliziotti che la consorte avrebbe un problema con l’alcol. Trattandosi di un presunto caso di violenze domestiche ed essendoci una bambina di mezzo, gli agenti hanno immediatamente avviato il protocollo del “Codice rosso” introdotto nell’ordinamento italiano da circa un mese. La questura ha dunque inviato la segnalazione al pubblico ministero Luigi Salvadori, che ha aperto un fascicolo. L’uomo e la donna verranno ascoltati nuovamente dalle forze dell’ordine nel giro di pochi giorni. La situazione potrebbe essere inoltre segnalata ai Servizi sociali. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1