CHIUDI
CHIUDI

12.10.2019 Tags: Torri di Quartesolo , Kelly , setter , cane

Rapita in giardino
«Restituiteci
la nostra Kelly»

Il setter inglese Kelly sottratta ai suoi proprietari in via Marconi
Il setter inglese Kelly sottratta ai suoi proprietari in via Marconi

TORRI DI QUARTESOLO. Caricata in macchina da una sconosciuta, per poi essere portata chissà dove, senza lasciare traccia. Sembra sia successo questo a Kelly, una cagnolina di razza setter inglese bianca e nera di sette anni, secondo quanto raccontato da alcuni testimoni che avrebbero visto una donna prelevare l'animale di fronte all'abitazione dei suoi padroni, in via Marconi.

 

A segnalare l'inquietante episodio, Erika Braceschi, padrona di Kelly, assieme al marito Rinaldo Zanotto. «Quel giorno, venerdì 13 settembre, non vedendola tornare, l'abbiamo cercata ovunque nella zona - racconta -. Poi abbiamo iniziato ad affiggere volantini, non solo a Torri ma anche nei paesi limitrofi, oltre a condividere molti post su facebook chiedendo se qualcuno l'avesse vista». Nei giorni successivi alla scomparsa, tre segnalazioni sono arrivate alla famiglia. «Ci ha contattato una coppia che passava per via Marconi quel giorno verso le 11 - continua Braceschi -. Hanno visto una Punto bianca fermarsi di fronte al cancello di casa nostra, poi una signora è scesa e ha caricato in macchina la nostra cagnolina. La stessa cosa ci è stata segnalata da un signore che passava di lì in bicicletta e da un'altra signora, che hanno descritto la stessa identica scena. Purtroppo però si è trattato di un movimento molto veloce e nessuno dei testimoni ha letto la targa dell'auto. Dopotutto, non potevano sapere che stavano assistendo a un furto».

 

Al netto delle testimonianze, sembra dunque che Kelly non sia scappata, bensì portata via da una sconosciuta.«Non capisco il perché di un simile gesto, non si tratta di un cane di grande valore economico. Forse quella donna pensava che si trattasse di un cane randagio, essendo Kelly priva di collare anche se dotata del microchip. Noi comunque abbiamo fatto denuncia alla Polizia locale e all'Ulss. Abbiamo anche fatto il giro di tutti i canili della zona e avvisato l'enpa. Siamo perfino arrivati a promettere una ricompensa a chiunque ci possa aiutare».«Ormai Kelly fa parte della famiglia - conclude -. Abbiamo anche una figlia piccola che è affezionatissima al nostro cane e che ora è disperata. Chiunque l'abbia presa, ce la restituisca». 

M.M.

Puoi leggere anche

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1