CHIUDI
CHIUDI

16.04.2019

«Adesso tocca alla piazza di Lerino»

Il sindaco uscente si ricandida per guidare l’amministrazione del paese per un altro quinquennio.   ARCHIVIO
Il sindaco uscente si ricandida per guidare l’amministrazione del paese per un altro quinquennio. ARCHIVIO

Alla fine Ernesto Ferretto a sciolto la riserva. L’attuale sindaco di Torri di Quartesolo correrà per un secondo mandato alle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio. «C’è la necessità di completare i progetti avviati in questi anni - sono le sue parole -, e come squadra riteniamo di avere lo spirito e la capacità di portarli a termine». Ferretto non nasconde che questi cinque anni di amministrazione «sono stati impegnativi e faticosi, ma ritengo che il nostro mandato sia stato completato mantenendo le promesse e iniziando alcune importanti opere». Su tutte, il sindaco ricorda l’accordo di partenariato tra pubblico e privato per ristrutturare l’asilo di Marola, cedendo terreni di proprietà comunale e ottenendo in cambio l’intervento. «Sono consapevole che è il tema che ci vede più contrapposti con gli altri candidati – ammette Ferretto -. Ma si tratta dell’unico progetto sostenibile e che ha avuto concretezza negli ultimi vent’anni». Un altro punto divisivo all’interno del dibattito cittadino è rappresentato dalla richiesta avanzata da una ditta privata di realizzare un impianto per il trattamento i rifiuti speciali non pericolosi in via Longare. «Come amministrazione non abbiamo detto sì – dichiara il sindaco -, anzi, alle soluzioni viabilistiche che la ditta ci aveva proposto abbiamo detto dei no. Il nostro obiettivo è risolvere il problema del traffico in centro a Torri e per farlo serve un nuovo ponte sul Tesina, in via Primo Maggio. Il nuovo impianto creerebbe le condizioni per realizzarlo. Ma prima la Provincia deve dare l’ok alla valutazione dell’impatto ambientale. Compete a lei la decisione». Tra i progetti, invece, che sono stati messi in campo più di recente c’è anche «lo studio di fattibilità per un magazzino comunale che svolga anche funzioni di archivio e sede per la Protezione civile in via Savona», nell’area dove è attualmente collocata una famiglia rom. «Per i nomadi – prosegue il sindaco – abbiamo individuato un’area di proprietà comunale in via Camisana, nei pressi dell’autostrada, dove insediarli». Per quanto riguarda l’eventuale nuovo quinquennio da sindaco, Ferretto mette sul piatto «la nuova piazza di Lerino che sarà l’obiettivo della nuova amministrazione. Lerino in passato era il centro del nostro Comune, e per questo va valorizzato, anche attraverso la riqualificazione della vecchia filanda, progetto sul quale si stanno muovendo i proprietari con il nostro appoggio» «In generale – sostiene Ferretto – quello che abbiamo fatto in questi anni è stato recuperare una serie di progetti rimasti nei cassetti e dare loro concretezza, investendo in progettazione e studi di fattibilità». Sul fronte della sicurezza, Ferretto sostiene che «a Torri il numero dei reati è basso, più basso ancora quello dei reati denunciati. Il nostro Comune può contare su sette agenti di Polizia locale e una nuova stazione dei Carabinieri, con i quali i cittadini devono collaborare. Non abbiamo chiuso le forme a collaborazioni con altri Comuni e già qualcuno si è ripreso avanti per riprendere in mano la convenzione del servizio di Polizia locale». La nota dolente del mandato tocca proprio le relazioni con le municipalità vicine. «Con Vicenza abbiamo costruito un buon rapporto, mentre con gli altri Comuni non è andata così. Ma dopo il 26 maggio ci saranno nuovi sindaci e il dialogo potrà riprendere. Anche perché ci sono questioni importanti di mobilità sostenibile da gestire, un lavoro che va fatto insieme». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Andrea Frison
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1