Caldogno

Taglia il braccialetto elettronico ed evade per procurarsi la droga

Nella notte tra giovedì e venerdì dello scorso fine settimana Z. L., cittadino italiano di 37 anni che si trovava ai domiciliari nella Comunità Terapeutica “Il Cedro” di Caldogno, in quanto indagato per i reati di estorsione e maltrattamenti in famiglia, dopo aver tagliato il braccialetto elettronico si dava alla fuga facendo perdere le proprie tracce. Immediatamente scattavano le ricerche da parte di tutte le forze dell'ordine per rintracciare l’evaso. Dopo una segnalazione pervenuta nel tardo pomeriggio al 112, la centrale operativa della questura inviava le pattuglie delle “Volanti” in Campo Marzo – lato Viale Dalmazia; una volta sul posto gli agenti hanno individuato immediatamente il ricercato, in evidente stato di alterazione psico-fisica dovuta presumibilmente ad abuso di sostanze stupefacenti, come appurato in seguito dai sanitari dell’ospedale di Vicenza. Dopo le prime cure, l'uomo è stato dichiarato in arresto e trasferito in carcere.