CHIUDI
CHIUDI

02.02.2020

Si inaugura la sede degli anziani

Anziani al ballo. Anche la sede di Caldogno avrà gli spazi per la danza
Anziani al ballo. Anche la sede di Caldogno avrà gli spazi per la danza

Musica e balli sono in programma oggi pomeriggio a Caldogno in occasione dell’inaugurazione ufficiale della nuova sede dell’associazione “Bell’età”. Alle 15, alla presenza del vicesindaco Monica Frigo, è prevista l’apertura dei nuovi spazi nella sala ex Enal in piazza Bruno Viola. Seguirà, alle 15.30, una presentazione dell’associazione, che riunisce gli anziani del paese, e delle attività previste per i prossimi mesi. Spazio alla musica e al ballo, quindi, dalle 16, con la band Sonia Sipario, mentre la giornata si concluderà con un buffet, alle 17.30. L’associazione “Bell’età” conta circa 500 iscritti, i quali potranno utilizzare la nuova sede per le proprie attività. Tra queste, figurano le lezioni dell’Università adulti e anziani, nonché riunioni di approfondimento culturale legate a fatti ed eventi di attualità politica e sociale. Una volta al mese, poi, la sala sarà allestita per la musica e il ballo. Tra i progetti per il futuro, il presidente della “Bell’età” Luigi Michele D’orio punta anche a coinvolgere i giovani per tenere dei corsi dedicati all’uso degli smartphone, strumento di comunicazione i cui segreti sono conosciuti soprattutto dalle nuove generazioni. La sala ex Enal, a disposizione di tutte le associazioni del paese, è stata restaurata dal Comune attraverso un progetto da 640 mila euro. La gestione è stata affidata proprio agli anziani della “Bell’età”. Tra gli interventi portati a termine figurano il rifacimento del tetto, il rinnovo degli impianti e la disposizione di nuovi arredi. La sala, poi, è stata dotata di un moderno impianto audio e video, in modo tale da poter ospitare riunioni e conferenze. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

MA.CA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1