CHIUDI
CHIUDI

28.01.2020

Nuova palestra, pronti 800 mila euro

Gl impianti sportivi di Altavilla. In quest’area dovrebbe sorgere la nuova palestra del paese. ARCHIVIO
Gl impianti sportivi di Altavilla. In quest’area dovrebbe sorgere la nuova palestra del paese. ARCHIVIO

Ampliamento della mensa della casa di riposo, una nuova palestra al centro sportivo di via Mazzini ed adeguamento sismico della primaria Anna Frank. Sono le principali opere pubbliche previste dal Comune di Altavilla ed inserite nel bilancio 2020-22, approvato dal consiglio comunale con il voto contrario delle minoranze. Ad esporre gli interventi, programmati dall’Amministrazione, è stato il sindaco Carlo Dalla Pozza, che ha per prima cosa illustrato quali sono le 12 opere attualmente in fase di realizzazione, o già realizzate, il cui costo totale ammonta ad 1 milione e 200 mila euro. «La spesa per l’archivio comunale è di 166 mila euro – ha detto – poiché abbiamo una situazione precaria. L’opera consentirà finalmente di ottenere il certificato di prevenzione incendi che fino ad ora non è mai stato possibile rilasciare». La cifra di 200 mila euro è stata destinata per le asfaltature e sistemazioni marciapiedi mentre oltre 54 mila euro saranno utilizzati per l’area sgambettamento cani in via Milano e 120 mila per l’ampliamento della mensa. Sono tre, invece, i milioni messi in preventivo per l’anno in corso dove figura la realizzazione della nuova palestra al centro sportivo di via Mazzini, per il costo di 800 mila euro. Altra voce riguarda la sistemazione e messa in sicurezza di via Milano e poi anche la ricostruzione di un percorso ciclabile fra le vie Firenze e Torino per 501 mila euro. «Questa è un’opera che ha una progettazione anziana – ha aggiunto Dalla Pozza -. Ora speriamo di adeguare i progetti definitivi e, successivamente, poter partire con fondi di bilancio». Rimanendo sempre in tema di ciclabili nel 2020 è stata preventivata la pista ciclabile Creazzo-Altavilla per 300 mila euro suddivisi in due anni. «L’intervento è in parte soggetto alla realizzazione della Tav per quanto riguarda, in particolare, il sovrappasso delle strutture viarie e ferroviarie che la interessano». Ulteriori 800 mila euro saranno invece destinati alla sistemazione della scuola elementare, di cui 560 mila che il Comune prevede di ottenere tramite finanziamenti regionali o da parte del ministero e 240 mila euro messi direttamente dal municipio. Cinque, invece, le grandi opere previste il prossimo anno il cui importo sfiora i 2 milioni e 300 mila euro, per le quali il sindaco ha affermato che si è alla ricerca di finanziamenti esterni. «Per quanto concerne la sistemazione dell’area verde del parco della biblioteca e la realizzazione degli accessi comunali, 445 mila euro, si tratta sempre di un progetto datato che sicuramente verrà ridimensionato. Stesso discorso la sistemazione di piazza Libertà, 600 mila euro, stiamo ricercando dei contributi almeno per il 50% e dare avvio al cantiere». Il restauro conservativo dell’ex scuola Fusari in via Marconi ammonta a 800 mila euro mentre 250 mila la sistemazione del parcheggio del cimitero. Per il 2022, infine, sono state previste sempre asfaltature e il restyling del parcheggio della stazione di Tavernelle. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonella Fadda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1