CHIUDI
CHIUDI

13.08.2019

Nuovo ecocentro in dirittura d’arrivo

L’area del  nuovo ecocentro di Monticello e Dueville. A.FR.Il sopralluogo degli amministratori dei due Comuni con i tecnici. A.FR.
L’area del nuovo ecocentro di Monticello e Dueville. A.FR.Il sopralluogo degli amministratori dei due Comuni con i tecnici. A.FR.

Il nuovo ecocentro intercomunale di Monticello Conte Otto e Dueville vede il traguardo. L’apertura della struttura, che ha sede a Monticello, è prevista per il 5 ottobre, come deciso dalle amministrazioni comunali dei due Comuni in occasione del recente sopralluogo nel cantiere. Per Monticello Conte Otto erano presenti il sindaco Damiano Ceron, il vicesindaco con delega alle politiche ambientali Cristina Zanini e l’assessore ai lavori pubblici, Alessandro Zoppelletto, mentre per Dueville l’assessore ai lavori pubblici e all’ambiente Davide Zorzo. Il cantiere procede velocemente ed è ormai in dirittura d’arrivo. La chiusura dei lavori è prevista per la fine di agosto, con il completamento di alcune rifiniture e dell’ingresso all’ecocentro, dove verrà realizzato uno spazio dedicato alle attività didattiche con le scolaresche. Complessivamente il nuovo impianto, situato in via del Progresso a Monticello Conte Otto, servirà un bacino di 23 mila abitanti, per un totale di circa 12 mila utenze. Il costo complessivo dell’opera, realizzata da Soraris, è di un milione 32 mila euro. L’ecocentro rimarrà aperto per 29 ore alla settimana: mattina e pomeriggio il martedì, giovedì e sabato, solo il pomeriggio lunedì e venerdì, mentre il turno di chiusura sarà il mercoledì. Per alcuni rifiuti, però, ci sarà la possibilità di un conferimento h24. «Si tratta di ramaglie, carta e vetro - spiega Roberto Blasich, amministratore delegato di Soraris -. All’area h24 si accederà con il badge e al momento saranno installati quattro cassoni per la raccolta, che in futuro potranno aumentare, permettendo di conferire h24 anche altri tipi di rifiuti e andando verso il “pay per use”, cioè la possibilità per l’utente di conferire direttamente in ecocentro, senza usufruire del servizio porta a porta e quindi non pagandone la tariffa. Ma questa è una scelta che dipenderà dalle amministrazioni dei due Comuni». Comuni che, intanto, ufficializzeranno la data di apertura dell’ecocentro con una lettera alle famiglie. «La settimana precedente, cioè quella che va dal 30 settembre al 4 ottobre - spiega il sindaco Ceron -, l’attuale ecocentro di via Saviabona verrà chiuso (e lo stesso accadrà per quello di Dueville, a Passo di Riva, ndr). Per i cittadini di Monticello il nuovo ecocentro sarà un vantaggio, visto che offrirà più giorni d’apertura rispetto all’attuale, martedì, giovedì, sabato e domenica in alcuni periodi dell’anno. Ovviamente la raccolta porta a porta proseguirà». «Siamo certi che la nuova struttura rivestirà un ruolo ecologico fondamentale, contribuendo a garantire un più efficace servizio di raccolta differenziata sul territorio - afferma Cristina Zanini, vicesindaco con delega alle politiche ambientali -. Oltre che in termini ambientali, il nuovo ecocentro potrà garantire anche vantaggi economici». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Andrea Frison
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1