CHIUDI
CHIUDI

19.03.2019

L’asilo nido chiude per l’addio a Riccardo

L’asilo nido  chiuderà domani pomeriggio per il funerale.   ARCHIVIO
L’asilo nido chiuderà domani pomeriggio per il funerale. ARCHIVIO

Sarà celebrato domani alle 15 nella chiesa parrocchiale di Bolzano Vicentino il funerale di Riccardo Zocca, il bambino di 16 mesi rimasto vittima di una meningite fulminante, la scorsa settimana. In segno di lutto e di vicinanza al papà Daniele Zocca e alla mamma Elonora Parise, nel pomeriggio di domani, a partire dalle 13, rimarrà chiuso l’asilo nido “Il Melograno” che il piccolo frequentava, offrendo così la possibilità al personale di partecipare alle esequie. I primi sintomi della malattia che si è portata via Riccardo sono iniziati martedì scorso, con febbre alta, sonnolenza, collo rigido e irritabilità, poi vomito per tutta la notte. Mercoledì il bambino non reagiva più ed è stato portato dai genitori al pronto soccorso dell’Ospedale San Bortolo. Il bambino era in stato comatoso ed è stato immediatamente ricoverato in terapia intensiva. I medici gli hanno diagnosticato una infezione da pneumococco, una forma di meningite non contagiosa a differenza della meningite da meningococco, altamente infettiva. Il piccolo Riccardo ha lottato con la malattia fino alle 21 di mercoledì scorso, quando la commissione medico-legale del San Bortolo ha accertato la morte cerebrale. Dopo la morte, i genitori, entrambi trentenni, hanno dato l’assenso all’espianto e alla donazione degli organi. La morte di Riccardo ha commosso tutta la comunità di Bolzano Vicentino, a partire dal parroco don Luciano Attorni e a quanti ruotano attorno alla scuola dell’infanzia parrocchiale che ha in gestione il nido frequentato dal bambino. Il sindaco Daniele Galvan ha espresso vicinanza alla famiglia dicendosi «addolorato e incredulo, da padre posso dire che si ala tragedia più grande che può accadere a un genitore». Un pensiero alla famiglia è arrivato anche a nome del comitato di gestione della scuola dell’infanzia per bocca del presidente Giuseppe Curreri, che ha inoltre assicurato le famiglie sull’assenza di rischi da contagio. Per sedare ogni dubbio e fornire ulteriori informazioni, la scuola ha organizzato un incontro per i genitori in programma giovedì alle 20 al nido, con la dott. Maria Teresa Padovan, direttore del servizio di igiene e sanità pubblica dell’Ulss 8, e il pediatra Bruno Ruffato. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.FR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1