CHIUDI
CHIUDI

13.08.2019

Dopo un anno di attesa arriva l’alpaca Belinda

La piccola Belinda è venuta alla luce dopo un anno di gestazione.   F.BR.
La piccola Belinda è venuta alla luce dopo un anno di gestazione. F.BR.

Fiocco rosa a Monteviale. Alla fattoria didattica A&A è venuta al mondo la piccola Belinda di A&A, figlia di Riba e Highlander. Si tratta del primo esemplare della specie nato nella provincia di Vicenza. Enorme la soddisfazione di Alberto Baruffato, titolare dell'allevamento. «È stata una lunga attesa ma ne è valsa la pena - spiega -; gli alpaca hanno un periodo di gestazione di dodici mesi. Sono animali molto autonomi nel parto, ed essendo prede apprendono molto in fretta: in mezz'ora Belinda era già in piedi. Si tratta di un alpaca molto pregiato, essendo figlia di due animali di ottima qualità». Belinda va quindi ad aggiungersi agli altri sette esemplari presenti nell’allevamento, dove Alberto e i suoi animali svolgono moltissime attività: oltre alla fattoria didattica, certificata dalla Coldiretti, Alberto organizza anche delle uscite di trekking in compagnia delle bestiole, e partiranno a breve nuovi progetti di attività assistita con gli alpaca. «Sono animali molto docili e mansueti - prosegue Alberto - e nonostante la timidezza iniziale, si prestano molto alla compagnia dei bambini, anche perché non raggiungono grosse dimensioni. Purtroppo non mi è possibile svolgere attività di pet therapy, in quanto gli alpaca non sono ancora stati inseriti tra gli animali idonei a svolgere questo tipo di mansione, e per questo io ed altri allevatori italiani ci stiamo muovendo per ottenere il riconoscimento». Oltre alla compagnia, gli alpaca sono animali ottimi per la produzione di lana. «Proponiamo una filiera a chilometro zero - prosegue Alberto - dall’allevamento esce direttamente il gomitolo, qualche volta anche qualche indumento. Si tratta di una lana pregiatissima, seconda solo al cashmere: è anallergica, ha un grande potere calorifero e non infeltrisce». Nonostante la fatica, le gioie superano di gran lunga ogni ostacolo. «Allevare alpaca è sicuramente un grosso sacrificio - conclude - in quanto richiedono cure particolari, ad esempio veterinari specializzati. Le soddisfazioni che mi danno questi animali però sono grandissime, e spero a che presto qualche nuovo esemplare possa far compagnia a Belinda». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

F.BR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1