Camisano/Grisignano

Lavori nell'acquedotto, possibili cali di pressione il 4 agosto

È previsto per la giornata di giovedì 4 agosto l’intervento di Viacqua inserito nel piano di distrettualizzazione della rete acquedottistica del territorio dell'est Vicentino. Per migliorare il monitoraggio del flusso dell’acqua nelle condotte e rilevare prontamente eventuali guasti o perdite, saranno installati dei nuovi misuratori di portata. 
 
L’intervento interesserà via Stazione e via Mantegna nel comune di Grisignano, via Vanzo Nuovo, via dell'Innovazione, via Pomari e via Mamma Rosa Barban nel comune di Camisano Vicentino e comporterà l’interruzione della fornitura idrica per circa 50 utenze nei pressi dell'area di intervento.
L'intervento si svolgerà dalle 13 alle 18. Potrebbero inoltre verificarsi cali di pressione diffusi lungo l’intera rete acquedottistica del comune di Camisano, in particolare nelle aree periferiche. 
I disagi saranno comunque ridotti al minimo grazie alla collaborazione con Etra, gestore idrico dei territori limitrofi dell'alta padovana, che sosterrà con opportune manovre l'alimentazione delle condotte dell'area.
 
Il lavoro si inserisce in un progetto più ampio rivolto alla realizzazione di 12 punti di misura nell’est Vicentino, nei comuni di Torri di Quartesolo, Grumolo delle Abbadesse, Camisano Vicentino, Grisignano di Zocco, Montegalda e Montegaldella. In questo modo si procederà alla distrettualizzazione della rete acquedottistica che serve ciascun territorio lungo il corso della dorsale “Bonna” che si snoda dal serbatoio "Villa Guiccioli" a Vicenza lungo la SS Padana Superiore verso Padova.  

La condotta serve i comuni di Torri di Quartesolo, Grumolo delle Abbadesse, Grisignano e alcuni comuni della provincia di Padova, rifornendo inoltre, attraverso alcune derivazioni secondarie, Camisano Vicentino, Montegalda e Montegaldella. 
Il progetto prevede l'installazione di nuovi misuratori di portata anche lungo i rami secondari della rete di alimentazione che interconnette i diversi comuni. 
 
In caso di maltempo l’intervento verrà posticipato al giorno successivo. 
 
«La suddivisione della rete acquedottistica in distretti - spiega il presidente di Viacqua, Giuseppe Castaman - rappresenta una soluzione strategica per una migliore gestione dei flussi e degli interventi che si rendessero necessari, riducendo la dimensione delle zone in cui interrompere la fornitura idrica con conseguente minor disagio per l’utenza. Come per altre zone del bacino di Viacqua, questo tipo di progetti risultano ancora più preziosi in un momento in cui dobbiamo tutelare ogni goccia d’acqua immessa in rete».