CHIUDI
CHIUDI

11.05.2019

La telecamera inchioda il pendolare dei rifiuti

La polizia locale controlla la zona dello scarico selvaggio.  FRISON
La polizia locale controlla la zona dello scarico selvaggio. FRISON

Aveva scambiato il parcheggio della stazione di Lerino per una discarica, depositando per più volte sacchi di rifiuti di vario genere sui quali puntualmente andavano a frugare sbandati e indigenti. È quanto hanno rilevato le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza montate nei pressi della stazione dalla Polizia locale di Torri di Quartesolo, che ha effettuato i controlli dopo aver ricevuto la segnalazione di una residente. Gli agenti, coordinati dal comandante Paolo Bertozzo, hanno visionato le immagini e constatato che effettivamente un uomo aveva preso il vizio di abbandonare ripetutamente sacchi di rifiuti nei pressi del bidone riservato al secco. Le immagini video lo mostrano arrivare in auto, parcheggiare, attendere qualche minuto per passare inosservato e scendere dall’auto per depositare il sacco dell’immondizia. Scaricati i rifiuti, l’uomo risaliva in auto e usciva dal parcheggio. Una sorta di “rituale” che gli agenti hanno visto ripetersi per tre volte in pochi giorni, segno che era diventata un’abitudine per l’uomo. Grazie alle telecamere gli agenti hanno individuato la targa e sono risaliti all’identità dell’uomo, di origine romena e non residente a Torri, avviando la procedura per la notifica dei verbali e la sanzione per abbandono di rifiuti. Una scorrettezza che all’interessato costerà 750 euro, visto che il fatto si è ripetuto per almeno tre volte e che la sanzione ammonta a 250 euro. Ma a rendere ulteriormente curioso l’episodio è quanto è avvenuto una volta che i rifiuti sono stati abbandonati. Le telecamere, infatti, hanno registrato l’arrivo di persone, probabilmente sbandati, senza fissa dimora o semplici indigenti, che hanno aperto e frugato nei sacchi dell’immondizia. in almeno un paio di casi due uomini sono arrivati a piedi e in bicicletta, hanno aperto i sacchi e frugato tra i rifiuti. Questi infatti, da controlli effettuati dagli agenti, contenevano vestiti usati, oltre a rifiuti come carta, lattine e plastica che secondo il regolamento comunale vanno gettati nella raccolta differenziata e non alla rinfusa, nel secco. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Andrea Frison
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1