Caldogno

L’autovelox sparisce
da strada e rispunta
in aperta campagna

.
Il Velo OK rimosso da via Giaroni e riposizionato in campagna.   G.AR.
Il Velo OK rimosso da via Giaroni e riposizionato in campagna. G.AR.
Il Velo OK rimosso da via Giaroni e riposizionato in campagna.   G.AR.
Il Velo OK rimosso da via Giaroni e riposizionato in campagna. G.AR.

CALDOGNO. “Velo Ok” fantasma. In grado di sparire dal loro basamento in via Giaroni per ricomparire, nottetempo, lungo una stradina sterrata di campagna, in via Pagello. Succede a Caldogno dove le colonnine arancioni per il controllo della velocità sono state protagoniste di un ennesimo atto vandalico. Dopo essere stati recentemente deturpati con vernice nera e bianca, sradicati e scagliati nel giardino di una famiglia in via Pomaroli, questa volta ai dissuasori installati dall'Amministrazione comunale in dodici diversi punti del territorio è toccato addirittura un misterioso trasloco ad opera dei soliti ignoti. Ad accorgersi che uno dei totem non era più al suo posto ed era spuntato invece in aperta campagna è stato un residente. Costernato l'assessore alla sicurezza Roberto Pesavento: «Si tratta di una bravata, è evidente, che comunque per noi ha un costo – ricorda – perché ogni volta che succedono questi episodi bisogna far uscire gli operai per sistemare e fare manutenzione». Cosa che avverrà, nuovamente, anche in questo ennesimo caso. 

G.AR.