CHIUDI
CHIUDI

05.02.2020

Gestione illecita
di rifiuti: azienda
sotto sequestro

L'intervento a Bolzano Vicentino
L'intervento a Bolzano Vicentino

Ditta di recupero rifiuti: scatta il sequestro. I carabinieri del Noe di Treviso sono intervenuti in una ditta a Bolzano Vicentino, operante nel settore del recupero di rifiuti di materiale plastico.

I militari hanno accertato che l'azienda – già cancellata dal Registro provinciale delle imprese per precedenti ripetute inadempienze e non legittimata a svolgere alcuna attività - aveva continuato a raccogliere e recuperare rifiuti plastici in aperta violazione alle prescrizioni impartite dagli organi competenti.

Nel corso di un controllo e dei successivi accertamenti è stato rilevato che grandi quantità di rifiuti, anche pericolosi, continuavano ad essere introdotti per la lavorazione e venivano stoccati anche in aree interne ed esterne non consentite, così da rendere ingombre ed inaccessibili intere zone dell’impianto, con gravi rischi per la sicurezza.

 

Inoltre, i rifiuti erano privi di un’adeguata copertura dalle acque meteoriche, rendendo così concreto il rischio di trascinamento nel terreno di sostanze nocive per l’ambiente.

Sono scattati i sigilli e il legale rappresentante, un cittadino italiano di nazionalità siriana, residente a Padova, è stato denunciato per il reato di “gestione illecita di rifiuti”.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1