CHIUDI
CHIUDI

03.02.2019

«Baci rubati in negozio» Cliente finisce a giudizio

Il processo davanti al giudice comincerà il 13 marzo. ARCHIVIO
Il processo davanti al giudice comincerà il 13 marzo. ARCHIVIO

La prima udienza del processo è stata fissata al 13 marzo. Quel giorno Roberto Grotto, 69 anni, residente a Dueville, si presenterà in tribunale per affrontare il processo con l’accusa di violenza sessuale (nell’ipotesi lieve delle molestie) continuata ai danni di una commessa, di 23 anni, del supermercato Aliper di Dueville. Così ha deciso il giudice Matteo Mantovani, che ha rinviato a giudizio l’imputato, difeso dall’avvocato Paola Finco. I fatti contestati a Grotto sarebbe avvenuti nell’autunno si qualche anno fa. In quel periodo, secondo la ricostruzione del pubblico ministero Maria Elena Pinna, Grotto avrebbe costretto la presunta vittima, che stava lavorando al supermercato, a subire numerose attenzioni non richieste. Due gli episodi. In particolare, nella prima circostanza il cliente avrebbe abbracciato la giovane «con fare morboso» e le avrebbe «dato due baci nelle estremità delle labbra». La settimana successiva, invece, sempre in base agli elementi raccolti, il pensionato avrebbe baciato la dipendente dell’Aliper «vicino alle labbra, la tratteneva con le braccia vicino a sé e, in seguito, dopo aver raggiunto la vittima che era riuscita ad allontanarsi, poneva la sua mano destra sul fianco destro della donna, stringendolo e palpandolo al fine di avvicinarla a sé». L’imputato, però, si sarebbe spinto oltre. Sempre in base all’accusa, si «strusciava la mano sinistra addosso al petto e in prossimità del seno destro stringendolo con forza e continuando a cercare di baciarla sulle labbra». La dipendente del supermercato aveva sporto denuncia, dando il via alle indagini che avevano successivamente spinto la procura a chiedere e ottenere il processo a carico dell’imputato. La presunta vittima, assistita dalle avvocatesse Francesca Pozzi e Annalisa Carli, si è costituita parte civile, e potrà ora chiedere un risarcimento dei danni che avrebbe subito. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1