CHIUDI
CHIUDI

03.11.2019

Carambola in A13 Morti papà, mamma e la figlia di 5 mesi

L’inferno in A13 nelle immagini diffuse dalla Polizia di Stato dopo l’incidente
L’inferno in A13 nelle immagini diffuse dalla Polizia di Stato dopo l’incidente

Una carambola devastante, una famiglia distrutta in pochi istanti. Una famiglia unita e felice che tornava a casa da una minivacanza di relax e spensieratezza in Toscana. Daniele Minati, 32 anni, originario di Sovizzo, la moglie Anna Pieropan, 29 anni, di Schio e la loro piccola Diletta, di appena 5 mesi. C’erano loro a bordo del Fiat Ducato adibito a camper che è stato tamponato prima da un’auto e poi centrato da un pullman, sull’autostrada A13, nel Bolognese. Stavano tornando a casa, a Isola di Vicentina dove si erano trasferiti dopo il matrimonio, reduci dal Lucca comics, il festival del fumetto. La tragedia che ha spento per sempre i sorrisi di quella coppia affiatata e dinamica e della loro piccola bambina, si è consumata pochi minuti dopo la mezzanotte di venerdì, nel tratto di autostrada fra l’Interporto di Bologna e Altedo, in direzione Padova. Terribile la scena che si è presentata agli occhi dei primi soccorritori, con l’autostrada cosparsa di lamiere e di detriti. Secondo le prime ricostruzioni della Polstrada, il camper della famiglia vicentina stava viaggiando sulla prima corsia quando è stato tamponato, per cause da chiarire, da una Ford Fiesta guidata da un ragazzo neopatentato di 19 anni: l’utilitaria è quindi finita fuori strada, mentre il camper con la famiglia Minati a bordo è andato a sbattere sul guardrail e si è capovolto in mezzo alla carreggiata. In quel momento, un pullman con cinquanta ragazzi a bordo, proveniente dal festival del fumetto di Lucca e diretto a Pordenone, passava in quel punto. L’autista, 53 anni, kosovaro residente in Friuli, non è riuscito a fermare il mezzo che ha travolto a sua volta il Ducato. Un impatto devastante, come mostrano anche le immagini diffuse dalla polizia stradale, con quel che restava del camper abbandonato in mezzo alla strada. I conducenti dell’auto e del bus sono adesso indagati per omicidio stradale dalla procura di Bologna. A entrambi è stata tolta la patente. Come da prassi, sono stati prelevati campioni di sangue per capire se avessero bevuto troppo o assunto sostanze stupefacenti prima di mettersi alla guida. Da quanto si è appreso ieri, i primi test sull’alcol erano negativi per entrambi gli indagati. I risultati completi, compresi quelli relativi alle droghe, arriveranno nei prossimi giorni. Daniele Minati e Anna Pieropan sono morti sul colpo mentre i medici hanno cercato in tutti i modi di rianimare la piccola, invano. Nell’inferno dell’A13, oltre alla Stradale e al personale del Suem 118, hanno lavorato i vigili del fuoco. Il ragazzo di 19 anni, al volante della Ford Fiesta, è originario di Napoli. Era in auto con un suo amico, rimasto illeso. Il conducente, dopo l’impatto, è finito fuoristrada ed è stato ricoverato in condizioni non gravi all’ospedale Maggiore di Bologna. È stato dimesso ieri mattina. Anche l’autista del pullman, che riportava in Friuli i ragazzi che avevano partecipato all’evento “Lucca Comics”, è finito in ospedale in condizioni non gravi. Qualche graffio, infine, per altre tre persone a bordo del pullman coinvolte nell’incidente. Daniele e Anna erano sposati dall’agosto del 2017. Lui aveva studiato veterinaria, lei scienze politiche. La loro figlia, Diletta, era nata lo scorso maggio. Lo stesso mese nel quale il diciannovenne ha preso la patente. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Scorzato
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1