CHIUDI
CHIUDI

03.02.2017 Tags: Costabissara

Aveva portato via
le offerte in chiesa
Denunciato 32enne

Carabinieri di pattuglia
Carabinieri di pattuglia

A Natale siamo tutti più buoni e più generosi, anche in termini di offerte. Doveva averlo pensato anche L.F, 32 enne croato che la notte del 25 dicembre si era presentato nella chiesa di “San Cristoforo” di Costabissara, per mettere a segno un colpo tutt'altro che convenzionale.

E che ora, a distanza di oltre un mese, è stato individuato e denunciato per furto aggravato. A finire nelle sue tasche il denaro raccolto dai fedeli riuniti durante la funzione religiosa più importante dell'anno.

Una somma di circa 200 euro che, al termine della messa, era stata depositata all'interno di una cassettina, in attesa di essere prelevata dal parroco o dal sacrestano per poi essere destinata alle varie attività della parrocchia.

Peccato però che a tenerla d'occhio ci fosse il croato classe '85, domiciliato a Torrebelvicino, nullafacente e già conosciuto alle forze dell'ordine per precedenti reati contro il patrimonio.

L'uomo aveva atteso la fine della funzione e, una volta uscite tutte le persone presenti, si era impossessato di monete e banconote.

I suoi movimenti sospetti non erano però passati inosservati, tanto che un cittadino aveva subito segnalato l'identikit del 32 enne ai carabinieri.

Grazie alla descrizione e dopo un periodo di indagini durante il quale sono state raccolte numerose prove, i militari della tenenza di Dueville sono riusciti a risalire all'uomo, denunciandolo all'autorità giudiziaria.

Giulia Armeni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1