CHIUDI
CHIUDI

08.10.2019

Le bombe d’acqua mandano in crisi tombini e caditoie

Chiarimenti riguardo la pulizia di tombini e caditoie stradali ad Altavilla. La richiesta è stata presentata dall’opposizione durante l’ultima riunione del Consiglio comunale. «Molti cittadini segnalano che nel territorio sono presenti tombini e caditoie stradali intasati di terra, foglie, rifiuti di ogni genere e in condizioni tali da non smaltire le acque piovane – ha detto il consigliere Giulia Busato -. In caso di forti precipitazioni è emersa l’incapacità del sistema di raccolta delle acque piovane del nostro Comune, causando disagi». Il consigliere Busato ha chiesto se ad Altavilla sia attivo un piano di manutenzione programmata di pulizia di tombini e caditoie e quale sia il loro numero, a chi sia affidato il servizio di manutenzione e di pulizia e con quale periodicità vengono effettuate tali operazioni. «Il problema non sono le caditoie – ha risposto il sindaco, Carlo Dalla Pozza – perché quando i fenomeni atmosferici sono eccessivamente violenti vengono ostruite temporaneamente da materiale a causa della violenza della pioggia. Come è accaduto il 2 luglio». Rispondendo alla domanda, il primo cittadino ha inoltre specificato che sono attivi dei piani programmati di pulizia delle caditoie, di spazzatura strade e, in autunno, di pulizia delle foglie che cadono dagli alberi. «Senza contare ulteriori interventi che vengono messi in campo – ha proseguito Dalla Pozza - mentre i tombini sono di competenza della società Viacqua». Il sindaco, infine, ha spiegato che le caditoie in paese sono 3.359 ed ogni anno ne vengono pulite circa il 16%, un numero superiore, ad esempio, di Vicenza che ne pulisce il 6.7%. Il consigliere Busato ha dichiarato di non essere soddisfatta dalla risposta. «Nell'ultimo decennio i cambiamenti climatici sono stati enormi, semplici piogge si sono trasformate in bombe d'acqua e credo che il Comune dovrebbe essere attrezzato ad affrontare questo tipo di problematica». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonella Fadda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1