CHIUDI
CHIUDI

31.10.2019

«Giù troppi alberi» La minoranza coinvolge il sindaco

Un’interrogazione sull’abbattimento degli alberi effettuato negli ultimi anni ad Altavilla. A presentare la richiesta di chiarimenti, in Consiglio comunale, sono state le minoranze, che hanno voluto approfondire un tema che tocca la crescente sensibilità ambientale. «Molti cittadini si sono detti preoccupati per il taglio di numerose piante – ha detto il consigliere Michela Di Martino -, alcuni abbattimenti sono stati compiuti per poter risanare marciapiedi e strade, in pessimo stato, ma il reimpianto però non è stato ancora effettuato. In alcuni casi si è trattato addirittura di alberi di oltre 90 anni». Di Martino ha chiesto se esiste una relazione, stilata da esperti, che stabilisca l’effettiva pericolosità delle piante, se il Comune ha attuato degli interventi per la loro conservazione invece di procedere con l’abbattimento e «Il numero di alberi abbattuti negli ultimi cinque anni e il numero di quelli che sono stati reimpiantati». Nella sua risposta il sindaco Carlo Dalla Pozza, ha evidenziato che sono stati circa il 30 per cento gli abbattimenti di piante già morte. «Ci sono piante che anche solo all'esame visivo presentano gravi problemi e che chiaramente testimoniano che non c'è possibilità di vita, quindi sono pericolose» ha detto. Il primo cittadino ha poi elencato tutta una serie di motivi per cui l’Amministrazione comunale è stata costretta a ridurre il numero delle alberature. «Ma ne abbiamo anche salvati altri - ha aggiunto - come il platano in piazzetta Valmarana, attraverso una costosa operazione di bonifica. I costi per la manutenzione del verde negli ultimi 5 anni, ammontano ad oltre 200 mila euro e 40 mila per ripiantumazioni. Sono stati abbattuti in 5 anni circa 350 piante su circa 3.500 essenze iniziali e siamo attorno circa all'8%. Ma abbiamo in mente di piantarne sempre di nuovi». Di Martino, dopo aver ringraziato per la risposta, ha evidenziato che in alcune zone non solo non sono state messe a dimora nuove piante ma addirittura è stato asfaltato sopra. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1