CHIUDI
CHIUDI

21.07.2019

Al via il nuovo sportello che parla ai cittadini

Il municipio di Creazzo
Il municipio di Creazzo

Fra qualche mese lo sportello polifunzionale del Comune di Creazzo sarà realtà. Maggiore accessibilità alle informazioni, semplificazione e soprattutto un solo luogo dove rivolgersi quando i cittadini andranno in municipio senza dover pellegrinare per i diversi uffici. Lo annunciano il sindaco, Carmela Maresca, e il suo vice, Stefano Giacomin, che spiegano anche gli orari e soprattutto le nuove modalità che rivoluzioneranno il comune. A gennaio, stando alle previsioni, il piano terra del palazzo municipale accoglierà il nuovo servizio. Un progetto iniziato con la precedente Amministrazione e che verrà portato a compimento dall’attuale. «Verrà ridisegnato il sistema di accoglienza dei cittadini che si rivolgono all'ente – afferma Maresca -. L’obiettivo generale è quello di snellire le procedure e quando i creatini arriveranno in municipio, sapranno di essere ascoltati e accolti. Lo sportello polifunzionale sarà, in sostanza, un luogo in grado di fornire informazioni e servizi di competenza che attualmente sono in diversi uffici. E soprattutto il cittadino sarà al centro di tutto». Nei prossimi mesi verranno quindi effettuati degli interventi di sistemazione all’ingresso del comune e ad occuparsi del nuovo servizio saranno cinque dipendenti comunali, che verranno denominati “consulenti front line”. “La maggior parte dei cittadini arriva per operazioni della durata di 15-20 minuti – osserva Giacomin – quindi riteniamo che queste pratiche possano essere sbrigate direttamente allo sportello, anche solo per dare informazioni ed aiuto. In questo servizio confluirà una significativa parte dei servizi a contatto con il pubblico”. Il nuovo sistema di accoglienza prevede un unico punto di accesso per il cittadino basato su un sistema di prima ricezione per le pratiche veloci, che richiedono cioè tempi medi fino a circa 3-5 minuti, e poi di punti di erogazione che trattano in maniera polivalente le pratiche standardizzate, con tempi di circa 20 minuti. « La volontà è quindi di realizzare un servizio innovativo per la cittadinanza che si basa sul cambio totale del vecchio concetto di “sportello” – aggiungono -: il nuovo non è più considerato solamente un punto di accesso informativo per il cittadino o per il rilascio di certificazioni, ma deve poter dare all'utente la sensazione di essere ascoltato e di non essere solo». Lo sportello sarà aperto per sei giorni alla settimana e indicativamente gli orari saranno il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 8.30 alle 13, il martedì e il giovedì dalle 8.30 alle 13 e poi dalle 16 alle 18.30 ed il sabato dalle 9 alle 12. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonella Fadda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1