Sull’Altopiano

Verso il raduno triveneto degli Alpini tra sfilata, viabilità e parcheggi

Gli alpini della sezione Monte Ortigara-Asiago durante l’ultimo raduno del Triveneto (Foto Archivio)
Gli alpini della sezione Monte Ortigara-Asiago durante l’ultimo raduno del Triveneto (Foto Archivio)
Gli alpini della sezione Monte Ortigara-Asiago durante l’ultimo raduno del Triveneto (Foto Archivio)
Gli alpini della sezione Monte Ortigara-Asiago durante l’ultimo raduno del Triveneto (Foto Archivio)

Con l’avvicinarsi della data del raduno triveneto degli Alpini, in programma sull’Altopiano di Asiago dall’8 al 10 luglio, le penne nere della sezione Ana Monte Ortigara stanno completando gli ultimi ritocchi per rendere la manifestazione «perfetta», come dichiara il presidente sezionale Enzo Biasia. «C’è grande voglia di partecipazione, di ritrovarsi, di esibire nuovamente l’orgoglio alpino - prosegue -. Inoltre questo raduno triveneto segna due date importanti: il 150esimo anniversario della costituzione del Corpo degli alpini e il centenario della prima adunata sulla cima dell’Ortigara del 1920».

Sul fronte organizzativo, in prefettura a Vicenza si è tenuto un incontro per definire tutti i dettagli del raduno: viabilità e parcheggi, sfilata e presenza delle forze dell’ordine.

Percorso sfilata. L’ammassamento delle sezioni Ana sarà nel parco Brigata Regina. Da lì partirà la sfilata lungo via Garibaldi fino all’incrocio con via Matteotti, dove poi si dirigerà verso viale della Vittoria, in direzione del Sacrario. Al piazzale degli Eroi la sfilata proseguirà per via btg. Sette Comuni fino a inserirsi nuovamente in via Matteotti davanti all’ex caserma Riva, dove sarà sistemata la tribuna d’onore, per poi portarsi alla rotonda “della Pesa” scendere per via Marconi e piazza Mazzini affiancando piazza II Risorgimento per poi terminare alla fine dei giardini in largo Odegar.

Punti di interesse. L’ospedale da campo sarà allestito nel piazzale retrostante delle scuole elementari. Al piazzale degli Eroi sarà allestita la Città degli Alpini dove si potrà visitare i mezzi in uso dalle penne nere in armi e conoscere alcuni appartenenti al corpo. Nel piazzale “Martiri della Libertà” ci sarà lo stand gastronomico gestito direttamente dall’Ana nazionale. Parcheggi e camper Due grandi parcheggi, uno spazio adibito per le tende e un altro per i camper sono stati già individuati. Per chi arriva dal Costo, i parcheggi saranno allestiti lungo via Ceresara. Per chi invece giunge dalla Fratellanza, le auto saranno indirizzate nel grande campo lungo via Ebene. Le corriere avranno un parcheggio riservato lungo via Verdi e i camper troveranno un’area adibita nella zona artigianale di via Coda. Gli accampamenti potranno essere allestiti nell’area dietro al polifunzionale di Canove di Roana.

Viabilità. «In Prefettura si è studiato anche un piano viabilistico in maniera che tutte le strade d’accesso all’Altopiano fossero utilizzate: le sezioni bellunesi e trevigiane, ad esempio, saliranno da Enego. «Con la prefettura - illustra l’assessore Nicola Lobbia -. Abbiamo analizzato le principali problematiche e recepito le indicazioni del prefetto, che ha voluto analizzare ogni aspetto per garantire la buona riuscita dell'evento».

 

 

Gerardo Rigoni