CHIUDI
CHIUDI

12.07.2019

Palio delle zattere Si lotta per la “pole”

La prova dell’anno scorso di Costa Collicello, detentrice del Palio
La prova dell’anno scorso di Costa Collicello, detentrice del Palio

A Valstagna è già alta la tensione in vista del Palio delle zattere, rievocazione storica dell’identità veneta organizzata dalla Pro loco. Domani sera infatti andrà in scena l’anteprima della spettacolare gara sul fiume: le contrade presenteranno gli equipaggi, lanceranno la sfida agli avversari e poi nell’arena di piazza San Marco si daranno battaglia nel tiro della slitta e nel taglio del tronco per decidere disposizione delle bandierine e griglia di partenza della prova intermedia del Palio. Le lame delle seghe sono più affilate che mai e la concentrazione è massima: l’obiettivo è stare bassi con i tempi per guadagnare le posizioni migliori. Quella di domani sarà anche una grande festa di paese. Dalle 19 alle 21 infatti ci sarà la cena delle contrade, aperta a tutti gli affiliati e simpatizzanti previa prenotazione (entro oggi alle 14). E ci sarà anche la premiazione del primo concorso “Palio delle zattere”, riservato agli alunni delle scuole primarie e secondarie. Quindi si partirà con le prove: il tiro della slitta carica di legna, per l’assegnazione della posizione della bandiera che gli zattieri dovranno strappare dal cavo che attraversa il Brenta nella prova intermedia del Palio delle zattere, e il taglio del tronco, per determinare la griglia di partenza delle zattere il giorno del Palio, domenica 21 luglio. «La tensione è già alta - conferma Giacomo Lazzarotto, referente del comitato organizzatore del Palio delle zattere -. Ci sono equipaggi che per le sfide dell’anteprima del palio si stanno allenando da mesi, soprattutto per quella del taglio del tronco, che come sempre presenterà insidie e imprevisti notevoli. Tra gli zattieri delle diverse contrade ci saranno anche volti nuovi, ma non mancheranno alcuni dei grandi che hanno partecipato alle precedenti edizioni. In acqua le prove degli equipaggi vanno avanti da tempo e la settimana prossima sarà guerra, soprattutto per organizzare le prove in acqua. È sempre così: gli equipaggi prima della gara quasi non si parlano, ma poi, a Palio finito, si fa festa tutti insieme. Siamo orgogliosi di questa manifestazione, che racconta la nostra storia e rafforza il presente della nostra vallata. Come sempre, sarà un grande spettacolo per tutti». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

F.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1