CHIUDI
CHIUDI

14.09.2019

Il titolare: «Una scintilla e saltava tutto» Il sindaco: «Collaborazione perfetta»

Onofrio Vallotto
Onofrio Vallotto

«Un venerdì 13 da dimenticare». Onofrio Vallotto è contitolare del distributore Agip sulla statale 47. L’imprenditore e la sua famiglia, tutta impegnata nella gestione dell’attività fondata dal padre, hanno tirato un sospiro di sollievo solo dopo le 18, quando la perdita di gas è stata dichiarata sotto controllo. «In 50 anni di attività non era mai successa una cosa simile - spiega Vallotto - abbiamo avuto paura, i vigili del fuoco sono stati bravissimi, non li ringrazieremo mai abbastanza». Le cause della perdita sono ancora da definire. «Abbiamo fatto i collaudi 4 mesi fa, siamo certi che nei nostri impianti fosse tutto a posto - racconta Vallotto -. I problemi sono sorti in fase di travaso dall’autocisterna al nostro serbatoio interrato: una valvola è saltata, gli accertamenti ci diranno perché, ho le mie ipotesi ma per ora non mi sbilancio. Poteva essere un disastro, la cisterna che stavamo rifornendo ha la capcità di 15mila litri di gas, sarebbe bastata una scintilla a far saltare tutto. Appena hanno capito il pericolo i nostri dipendenti hanno mandato via tutti, bloccato la statale mettendosi in mezzo alla strada. Poi sono arrivati i pompieri che hanno fatto il grande lavoro di cui ho già detto. Non so quando potremo riaprire il distributore, per adesso mi basta sapere che nessuno si è fatto male». Anche il sindaco di Pove, Francesco Dalmonte, non dimenticherà facilmente il pomeriggio di ieri: «È stata dura - commenta - abbiamo dovuto mettere in campo tutte le nostre risorse. I vigili del fuoco sono stati incredibili, la collaborazione tra forze dell’ordine, polizia locale e prefettura, impeccabile. Abbiamo avuto la prova tangibile di quanto quanto gli operatori di tutte le tipologie siano preparati ad affrontare le emergenze». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

F.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1