Bassano

«Finte vaccinazioni per il Covid». Indagate due dottoresse di base

A Bassano e Romano. Ipotesi di falso e di truffa ai danni dell’Ulss: avrebbero simulato di somministrare il siero a una ventina di pazienti per far ottenere loro il green pass

Le ipotesi, falso e truffa all’Ulss, sono pesanti. Sono quelle che hanno portato, su disposizione della procura, la guardia di finanza a perquisire gli studi professionali di due medici di base, che avrebbero simulato di somministrare i vaccini anti Covid ad almeno una ventina di pazienti.

Abbonati a GDV+

Per continuare a leggere questo articolo sottoscrivi un abbonamento a GDV+


Ci sono anche altre offerte. Scoprile

Hai già un abbonamento? Accedi

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a Il Giornale di Vicenza e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de Il Giornale di Vicenza, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati