Rosà

Una piazza per Michele Merlo: petizione online con 2mila firme

Il 28enne cantante di Rosà, Michele Merlo
Il 28enne cantante di Rosà, Michele Merlo
Il 28enne cantante di Rosà, Michele Merlo
Il 28enne cantante di Rosà, Michele Merlo

Una piazza di Rosà dedicata a Michele Merlo. È l'obiettivo della raccolta di firme online avviata da un gruppo fan e di giovani rosatesi, paese d'origine del cantante strappato alla vita da un'emorragia cerebrale lo scorso 6 giugno. In pochi giorni l'iniziativa ha già trovato centinaia di adesioni: già 2.000 le firme raccolte (QUI LA PETIZIONE ONLINE).

 

La proposta è arrivata anche alle orecchie del sindaco Paolo Bordignon, che spiega: «L'amministrazione aveva comunque già pensato di fare qualcosa per ricordare Michele. Pertanto accogliamo con disponibilità questa iniziativa. Organizzeremo un incontro con i ragazzi che hanno aderito e i fan di Michele, anche per confrontarmi con loro sulle idee che vorrebbero fossero valutate. Il fatto che questa proposta arrivi dai giovani per noi ha ancora più valore. Non sappiamo se sarà possibile dedicare al nostro cantante proprio una piazza (ci sono anche regole precise sui tempi), ma ci ragioneremo insieme e cercheremo di trovate una soluzione che accontenti tutti, e che lasci una testimonianza importante».

 

Leggi anche
Lacrime, palloncini bianchi e le sue canzoni per l'addio a Michele Merlo

 

Anche i genitori del cantante si dicono felici di questo pensiero, che sperano possa essere realizzato, e che dà loro un piccolo sollievo dal profondo dolore per la perdita del loro unico figlio: «Ringraziamo di cuore chi ha avuto questa bellissima idea - spiegano mamma Katia e papà Domenico -. Saremmo davvero felici se l'amministrazione accogliesse la proposta, indipendentemente dal numero di firme che verranno raccolte. Michele merita almeno questo, anche se dal suo paese il primo riconoscimento arriverebbe quando ormai non può più vederlo e goderselo».

 

Leggi anche
Michele Merlo, il dolore del padre: «Io e mia moglie non abbiamo più motivo per vivere»

Francesca Cavedagna

Suggerimenti