Altopiano di Asiago

Sprofonda nella neve bagnata e resta bloccato: escursionista salvato

Un intervento del soccorso alpino (foto Facebook CnsasVeneto)
Un intervento del soccorso alpino (foto Facebook CnsasVeneto)

Attorno alle 13 la centrale del Suem di Vicenza ha allertato il soccorso alpino di Asiago per un uomo bloccato in mezzo alla neve, dopo un'escursione a Cima Larici.

Partito, scarponi ai piedi, dai Larici e arrivato in vetta dell'omonima cima infatti, E.C., 70 anni, di Creazzo, dopo essere arrivato a Porta Venzola, anziché proseguire per Cima Portule, seguendo le tracce, aveva cercato di scendere verso Bocchette Portule, tagliando lungo un percorso non battuto da ciaspe o sci. Data la neve bagnata di questi giorni, aveva finito così per sprofondare fino alla vita procedendo sul manto vergine.

Impaurito e temendo di non riuscire ad avanzare, aveva chiamato il 112 contattando i Carabinieri e facendo partire l'allerta. Mentre due squadre con altrettante motoslitte e due soccorritori con gli sci di alpinismo partivano per raggiungerlo, due scialpiniste di passaggio lo hanno trovato e aiutato a scendere fino alla strada, dove nel frattempo sono sopraggiunti i soccorritori che lo hanno riaccompagnato alla macchina.