Nove

Spari contro ruspa
che investe cane
del cacciatore

.
Il cacciatore ha perso la licenza
Il cacciatore ha perso la licenza

NOVE. Cacciatore spara contro un mezzo del cantiere della Pedemontana il cui operatore, senza accorgersene, gli aveva investito il cane. Sono stati attimi di allarme e paura ieri mattina a Nove. Nessuno è rimasto ferito, la vicenda si è chiusa con la morte dell’animale, il sequestro delle armi e la revoca momentanea della licenza di caccia per l’uomo che ha sparato: Luca Miotti, 43 anni, di Tezze sul Brenta, che adesso dovrà rispondere della denuncia di esplosioni pericolose, danneggiamento, e minaccia aggravata per l’uso delle armi. Stava passeggiando con una muta di cani, nelle zone del cantiere della Pedemontana all’altezza dello svincolo che porta a Nove, nei pressi della ditta AlpeTrans, quando uno cane della muta che aveva al seguito è improvvisamente sfuggito al suo controllo ed è entrato in un cantiere della Pedemontana, dove erano al lavoro alcuni mezzi della ditta Baggio Costrizioni di Cartigliano. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, guidati dal capitano Adriano Fabio Castellari, l’animale si è avvicinato ad una ruspa, il padrone si sarebbe accorto solo pochi istanti dopo del suo allontanamento, quando ormai era troppo tardi.