CHIUDI
CHIUDI

24.06.2019

Schianto frontale fra due auto Uno dei feriti in rianimazione

L’Autobianchi è stata sventrata per liberare i due occupanti feriti
L’Autobianchi è stata sventrata per liberare i due occupanti feriti

In uno schianto tra due auto accaduto poco dopo le 23 di sabato in via San Valentino a Pozzoleone sono rimaste ferire quattro persone, una delle quali ha riportato lesioni assai preoccupanti e anche se non sembrano essere in pericolo di vita, è stata ricoverata, a scopo precauzionale, nel reparto di rianimazione del San Bortolo di Vicenza. Un trauma addominale e la frattura di un femore sono state le lesioni che hanno consigliato i medici a inviare il ferito nel reparto di terapia intensiva. Gli altri feriti se la sono cavata con danni meno rilevanti. Per cause in via di accertamento sono entrate in collisione frontalmente la Fiat Punto condotta da A. B. e a fianco del quale viaggiava una donna e la Autobianchi con al volante A.R. e con a bordo un altro passeggero. In seguito al violento impatto, due degli occupanti delle vetture sono rimasti incastrati nell'abitacolo e si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco della caserma di via Ca' Baroncello per estrarli e consentire ai sanitari di soccorrerli e quindi trasportarli assieme agli altri feriti al nosocomio del capoluogo berico. L'incidente è accaduto in un tratto in semicurva non lontano dal cimitero del paese. I residenti delle abitazioni vicine hanno udito il colpo e hanno allertato i soccorsi. Con i sanitari sono arrivati anche i carabinieri di Dueville che hanno effettuato i rilievi del sinistro e che hanno deviato il traffico per le vie laterali. Via San Valentino è stata liberata e riaperta alla viabilità dopo circa due ore e mezza, il tempo necessario per prestare i soccorsi ai feriti, per ricostruire la dinamica del fatto e rimuovere i mezzi incidentati. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1