CHIUDI
CHIUDI

20.01.2020

I residenti sono 2650 Ed è massimo storico

Una veduta di Schiavon. Popolazione cresciuta di 35 unità
Una veduta di Schiavon. Popolazione cresciuta di 35 unità

Aumenta il numero degli abitanti di Schiavon, anche grazie all’arrivo di una ventina di nuovi stranieri, per un massimo storico mai registrato prima. A Schiavon ora ci contano 2650 residenti, di cui 1350 maschi (trenta in più dell’anno scorso) e 1300 femmine (cinque in più). Raggiungono l’apice anche le famiglie, sempre più composte da una o due persone. All’anagrafe comunale, che fornisce questi dati, al 31 dicembre 2019 risultano 35 abitanti in più rispetto ai 2615 dell’anno precedente, e anche il numero delle famiglie sale a quota 1048, otto nuclei in più rispetto a dodici mesi prima. È un dato che dimostra un sostanziale incremento, giunto dopo che per una decina d’anni i risultati sono stati altalenanti, con crescite e cali scarsamente rilevanti, a conferma di un sostanziale assestamento sui 2600 abitanti o poco più, una quota dalla quale ora il Comune si allontana. All’aumento della popolazione residente hanno contribuito soprattutto gli spostamenti, anche di stranieri. Gli emigrati dal Comune sono stati 79 (36 maschi e 43 femmine, 44 in meno rispetto al 2018), mentre sono stati 105, tre in più dell’anno precedente (57 maschi e 48 femmine), i soggetti che nel 2019 hanno deciso di venire a risiedere a Schiavon e Longa. Gli stranieri, prevalentemente di nazionalità romena, macedone, serba e marocchina, sono 120 (59 maschi e 61 femmine), ben ventuno in più dell’anno precedente. Significativo anche il rapporto dei nati rispetto ai morti: infatti a fronte di 17 decessi (8 maschi e 9 femmine, quattro in più rispetto all’anno precedente) nel 2019 sono nati 26 bambini (17 maschi e 9 femmine), sei in più dell’anno precedente, anche se comunque molti meno rispetto a qualche anno fa: per esempio nel 2005 i nati erano stati 38. Infine sono in forte calo i matrimoni. In paese ne sono stati celebrati quattro in tutto, ovvero sei in meno rispetto all’anno precedente, di cui solo uno celebrato nell’ufficio del sindaco di Schiavon con il solo rito civile e tre nelle chiese di Schiavon e di Longa. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giordano Dellai
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1