Pozzoleone

Rubate le caprette all'oasi del Brenta. Il sindaco furioso: «Le restituiscano sane e salve»

Le caprette sono state rubate in un'area comunale nei pressi del Brenta
Le caprette sono state rubate in un'area comunale nei pressi del Brenta

Hanno rubato le caprette dell'oasi pubblica di Pozzoleone. Il sindaco Edoardo Tomasetto è infuriato: «Quegli animaletti erano stati praticamente adottati da tutti i bimbi e gli anziani del paese che ogni giorno andavano a portar loro da mangiare e far loro le coccole. Come si fa a rubare quattro caprette appena svezzate, del valore totale di poco più di 100 euro? Abbiamo sporto denuncia, non ci fermeremo fino a che non avremo capito chi sono i responsabili. Spero per loro che siano ancora vive e che stiano bene».

 

Tutto è accaduto nella notte tra lo scorso venerdì e sabato nel parco pubblico lungo le rive del Brenta, dove l'amministrazione ha attivato ampie opere di riqualificazione. L'area è stata anche munita di telecamere di videosorveglianza, tranne che nella zona del recinto dove sono ospitati diversi animali da cortile, un maialino e appunto alcune caprette. Quattro di queste, le più piccole, che avevano da poco finito lo svezzamento sono sparite. La notizia del furto, ovviamente, si è sparsa in fretta, tanto che molti cittadini si stanno dando da fare per cercare di capire che fine abbiano fatto gli amati animaletti: «Chiunque avesse informazioni è pregato di rivolgersi al Comune - conclude il sindaco - Noi ci siamo già attivati con la denuncia ai carabinieri. Questa cosa non finirà così. Le caprette devono tornare al loro posto, sane e salve. L'autore del gesto si faccia un esame di coscienza e le riconsegni alla comunità di Pozzoleone». 

 

 

Francesca Cavedagna

Suggerimenti