CHIUDI
CHIUDI

05.10.2019

Schianto in scooter Muore imprenditore padre di due figli

Redian Abllanica aveva 35 anni ed era di origini romene
Redian Abllanica aveva 35 anni ed era di origini romene

Ha perso la vita mentre stava tornando a casa in scooter dalla moglie e dai loro due bimbi piccoli. Era da poco passata l’una della scorsa notte quando Redian Abllanica, imprenditore di 35 anni, di origini romene, residente a Rossano Veneto, ha perso il controllo del suo Yamaha Majesty 400, andando a schiantarsi contro il cordolo di una rotatoria di via Bassanese a Bessica di Loria, in provincia di Treviso. Dopo l’impatto il padre di famiglia è stato sbalzato dalla sella, finendo in mezzo all’aiuola. Per lui non c’è stato nulla da fare. È morto sul colpo. L’allarme è stato dato pochi minuti dopo da un automobilista che viaggiava sulla provinciale 81. Il passante ha notato la moto a terra ed ha intravisto il corpo di Abllanica al centro dell’aiuola. Ha chiamato immediatamente il 118 e dalla centrale operativa di Treviso Emergenza è partita la segnalazione al personale medico dell’ospedale di Castelfranco. L’ambulanza è arrivata a Loria pochi minuti dopo. I sanitari purtroppo non hanno potuto far altro che constatare il decesso di Redian. La scarsa visibilità a causa del buio, la stanchezza o forse un malore improvviso potrebbero essere tra le cause della tragedia. Sull’asfalto sembrerebbero non esserci segni di frenata. Gli agenti della polstrada di Treviso, intervenuti per i rilievi, sono al lavoro per fare chiarezza sulle cause del dramma. La procura della Repubblica della Marca ha aperto un fascicolo, non è escluso che il pubblico ministero di turno scelga di disporre l’esame autoptico sul corpo del motociclista, trasportato all’obitorio dell’ospedale di Montebelluna. Al momento sembra che nell’incidente non emergano responsabilità di terzi. Ieri mattina agli agenti trevigiani è spettato il difficile compito di dare la notizia ai famigliari. Redian Abllanica, titolare di una ditta che progettava sistemi di sicurezza, e commerciante di auto, viveva a Rossano con la compagna di una vita Serena: il loro amore era nato tra i banchi di scuola; si erano sposati nel 2012. La coppia aveva due bimbi di 3 e di 6 anni, che adesso dovranno crescere senza il papà. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesca Cavedagna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1