CHIUDI
CHIUDI

24.02.2019

In bici sulla “Castellana” in sicurezza

Il sindaco Morena Martini taglia il nastro della ciclabile
Il sindaco Morena Martini taglia il nastro della ciclabile

La pista ciclabile di 910 metri che collega via Bassano di Rossano al confine con Rosà lungo il lato sud della regionale 245 "Castellana" è realtà grazie a un accordo che l'Amministrazione Martini ha stilato con due aziende che si sono assunte gli oneri economici per la spesa dell’opera. La società Alì Immobiliare spa con sede a Padova e che ha in progetto la costruzione di un punto vendita a Rossano nella zona della stessa via Bassano e la ditta locale Peruzzo srl dalla quale escono componenti per biciclette, hanno impegnato rispettivamente 524mila e 65mila euro per la ciclabile la cui realizzazione è stata affidata alla ditta Todesco: le somme ovviamente sono proporzionali ai diversi metri che ciascuna ditta ha contribuito a realizzare. La pista, larga due metri e mezzo, è stata inaugurata ieri, con una cerimonia che si è svolta nel piazzale della ditta Peruzzo alla presenza oltre che della Giunta rossanese anche di numerosi esponenti politici, sia nazionali con l'on. Silvia Covolo, sia regionali con gli assessori Elena Donazzan e Manuela Lanzarin e il consigliere Nicola Finco, sia provinciali con il consigliere delegato Giovanni Antonio Gasparini. Hanno risposto all'invito anche molti sindaci e assessori del comprensorio, a cominciare dal primo cittadino di Rosà Paolo Bordignon. Le forze dell'ordine erano rappresentate dal capitano dei carabinieri Adriano Fabio Castellari e dal comandante della stazione di Rosà Massimo Guelfi. Rappresentati anche il gruppo "Ciclisti storici bassanesi" e la sezione bassanese della Fiab, l'Ater di Vicenza, il Consorzio di Bonifica, gli artigiani del mandamento di Bassano con il presidente degli associati di Rossano, il presidente dei commerciali del paese. Sottolineato, in modo particolare, da un lato le potenzialità che possono derivare dalla sintonia tra l'ente pubblico e il privato e dall'altro i molti vantaggi che offrono le piste ciclabili, non solo per la sicurezza per gli amanti delle due ruote ma anche nell'ambito della mobilità sostenibile e del turismo. Un ampio circuito di piste ciclabili è una fonte di sviluppo pure economico. Soddisfatti Francesco Canella, presidente del consiglio di amministrazione dell'Alì Immobiliare e Angelo Peruzzo dell'omonima ditta, ringraziati dal sindaco Morena Martini. «Il progetto inseguito per molti anni anche da precedenti amministrazioni, non si era concretizzato per motivi economici. La somma che l'Amministrazione ha risparmiato per la pista ciclabile può ora essere impegnata per i lavori di ristrutturazione di piazza Duomo che inizieremo entro il 2019. Se è vero che la pista abbellisce e abbellirà le loro aziende, è altrettanto vero che non tutti gli imprenditori accettano di investire per migliorare la viabilità e la vivibilità del loro paese o ne quali operano». •

Lucio Zonta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1