CHIUDI
CHIUDI

18.05.2019

Cliente violenta
una prostituta
Denunciati in due

La lucciola è riuscita ad allertare il 112
La lucciola è riuscita ad allertare il 112

ROSSANO. Paga 30 euro una prostituta per un rapporto orale, ma rimane insoddisfatto e obbliga la donna a proseguire con la forza: è stato denunciato per violenza sessuale. Il fatto si è verificato tra Galliera e San Martino di Lupari, nel padovano, nella notte tra giovedì e venerdì. La vittima è riuscita a lanciare l'allarme ed i carabinieri sono intervenuti immediatamente sul posto, scoprendo che un'altra persona stava assistendo alla scena. La brutalità si è consumata in una zona che da sempre è meta delle lucciole e dei clienti, nei paraggi della Strada regionale 53 Postumia, nonostante i tentativi di arginare il fenomeno.

 

La donna, una 39enne di origini albanesi residente a Rossano Veneto, si stava prostituendo giovedì notte. La lucciola è stata abbordata da un uomo di 32 anni, moldavo, che vive pure lui a Rossano. I due si sarebbero accordati per una prestazione di 30 euro. Poi però l'uomo avrebbe preteso di più. Un atteggiamento via via sempre più arrogante, brutale. La malcapitata ha cercato di rifiutare, di resistere, ma lui non ha voluto saperne e ha iniziato a costringerla con la forza. La tratteneva, non la lasciava andare; lei si dimenava e lui la bloccava. Per la donna sono stati momenti drammatici, disperati. Ma alla fine, con grande determinazione, è riuscita a liberarsi dalla stretta ed è riuscita a chiamare il 112, chiedendo l'intervento dei carabinieri. Nell'arco di pochi minuti una pattuglia degli uomini dell'Arma è arrivata sul posto in cui si stava consumando l'incontro. L'aggressore non se n'era andato, era rimasto parcheggiato con la sua vettura. I militari hanno quindi ascoltato la testimonianza della vittima e subito dopo hanno fatto scattare la denuncia nei confronti dell'uomo. Nel corso del sopralluogo le forze dell'ordine hanno scoperto anche un ragazzo romeno che aveva visto quanto era accaduto, senza soccorrere la vittima; essendo pure privo di documenti, è stato denunciato. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1