CHIUDI
CHIUDI

22.02.2019

I ladri fanno
razzia nell’auto
dell’ex magistrato

L’ex presidente del tribunale di Bassano Sabino Giarrusso accanto alla sua auto
L’ex presidente del tribunale di Bassano Sabino Giarrusso accanto alla sua auto

ROSÀ. Sabino Giarrusso, ex presidente del tribunale di Bassano, 75 anni a breve, residente a Bassano, non lontano da viale Pecori Giraldi, martedì sera è stato vittima dei ladri. L'ex magistrato, che dopo aver lavorato in Pretura a Vicenza, a Bassano ha occupato ruoli fondamentali quando funzionavano ancora gli uffici giudiziari come dirigente della Pretura e poi dal 1985 e per parecchi anni presidente degli uffici di via Marinali, martedì verso le 19.30 è andato in via Capitano Alessio a Rosà dove al centro “H3OM” segue corsi di meditazione e yoga. Parcheggiata l'auto, una Fiat Panda, Giarrusso è entrato nei locali dell'associazione sportiva dilettantistica uscendo dopo circa un'ora e mezza. Avvicinatosi all'auto ha trovato una brutta sorpresa: non è stato in grado di aprirla. Altre due conoscenti che avevano notato la scena lo hanno aiutato e alla fine tutti e tre si sono resi conto che qualcosa di anomalo era accaduto. La serratura della portiera anteriore sinistra dell'utilitaria era stata infatti forzata. I ladri avevano aperto l'auto impossessandosi del borsello con diversi effetti personali documenti, accessorio nascosto, sul sedile posteriore, sotto una borsa che conteneva il materiale necessario per il nuoto.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1