CHIUDI
CHIUDI

04.04.2019

Rifiuti, arriva il porta a porta integrale

Bidoni carrellati di Etra per la raccolta differenziataIl sindaco Simone Bontorin
Bidoni carrellati di Etra per la raccolta differenziataIl sindaco Simone Bontorin

A Romano arriva la raccolta porta a porta integrale. A partire dal 13 maggio, nel Comune ezzelino saranno introdotte importanti novità per il conferimento dei rifiuti: verrà esteso infatti il servizio porta a porta a tutte le utenze, che dovranno quindi dotarsi di un kit base di contenitori. Attualmente, infatti, i cittadini di Romano posseggono contenitori soltanto per il rifiuto secco e l’umido, mentre tutti gli altri rifiuti vengono conferiti all’ecocentro. Presto cambierà tutto. Secco residuo, carta e cartone e vetro saranno conferiti in contenitori carrellati da 120 litri, plastica e metalli in sacchi trasparenti e l’umido nel bidoncino da 25 litri, come già accade in quasi tutti gli altri Comuni del comprensorio. I cittadini dovranno però recarsi al punto di distribuzione per l’applicazione del microchip sul contenitore del secco già in dotazione, che consentirà a Etra di conteggiare il numero di svuotamenti annui delle famiglie. Dal 13 maggio, la raccolta del secco residuo nel territorio comunale si svolgerà ogni due settimane per tutte le utenze, domestiche e non domestiche. I sacchi che verranno conferiti senza contenitore o all’esterno di esso non saranno raccolti. Il consiglio di Etra è di esporre il bidone del secco solo quando sarà pieno: differenziando al massimo e in modo corretto i rifiuti, il contenitore si riempirà infatti più lentamente e potrà essere esposto per lo svuotamento solo una volta ogni tanto. In caso di anziani non autosufficienti, disabili e bambini fino a tre anni il servizio potrà essere mantenuto settimanale, compreso nella tariffa base e senza addebiti per gli svuotamenti aggiuntivi. Per l’esposizione della carta e del cartone verrà consegnato un contenitore carrellato da 120 litri che renderà agevole la raccolta per gli addetti, in conformità ai requisiti normativi sulla sicurezza. Anche tale contenitore sarà dotato di microchip esclusivamente per associarlo all’utenza. Per i residenti del quartiere Cristallo e delle vie limitrofe, invece, è in fase di studio e progettazione un servizio dedicato, che possa far fronte alle esigenze di un’area ad alta densità abitativa. L’idea è di introdurre dei press container. Intanto, i residenti di questa zona dovranno solamente apporre il microchip nel bidone del secco, mentre il resto resterà invariato. «Si tratta di una svolta per il nostro Comune - afferma il sindaco Simone Bontorin, che è anche presidente del consiglio di sorveglianza di Etra -. Ora i cittadini non saranno più obbligati a recarsi all’ecocentro per portare i rifiuti». In questi giorni è in corso la distribuzione dei contenitori alla casa delle associazioni di piazzale Chiesa a Romano capoluogo. Gli orari sono indicati in una lettera spedita a tutti gli abitanti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Enrico Saretta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1