CHIUDI
CHIUDI

21.03.2019

Allnex Italy potenzia gli impianti e assume

La Allnex Italy di Romano d’Ezzelino. La società prevede di incrementare la produzione Il pubblico alla presentazione del progetto
La Allnex Italy di Romano d’Ezzelino. La società prevede di incrementare la produzione Il pubblico alla presentazione del progetto

La Allnex Italy di Romano potenzia gli impianti produttivi, prevede nuove assunzioni e in risposta alle preoccupazioni dei cittadini assicura che non ci saranno ulteriori emissioni in atmosfera. L’altra sera era gremita la sala delle associazioni di piazzale Chiesa, dove la ditta di via Bianchin, attiva nella produzione di resine per vernici, ha tenuto un incontro per presentare il suo progetto di adeguamento tecnico, come previsto dalla Valutazione di Impatto Ambientale (Via). Progetto per il quale la Provincia ha espressamente richiesto un approfondimento, visto che l’azienda incrementerà le sue attività. Ha previsto infatti di portare la produzione da 60mila a 78mila tonnellate all’anno di resine solide e da 9mila liquide a 20mila tonnellate all’anno di resine liquide. Ciò non comporterà comunque la costruzione di nuove unità produttive, ma un potenziamento degli impianti e degli standard tecnologici. All’incontro c’erano anche il sindaco di Romano Simone Bontorin e buona parte dell’Amministrazione, oltre ai consiglieri di opposizione Rossella Olivo e Massimo Ronchi e all’assessore all’urbanistica del Comune di Bassano Chiara Nichele. La ditta, infatti, insiste al confine tra il territorio ezzelino e quello bassanese. Tutti hanno ascoltato le spiegazioni del direttore dello stabilimento Alberto Lumachi e dei tecnici della Provincia. È emerso che il progetto di aumento delle potenzialità non prevede nuove sorgenti di emissioni in atmosfera, cosa che preoccupava particolarmente i residenti della zona, visto che in passato si erano verificati più volte episodi di odori spiacevoli. Ci sarà però una maggiore produzione di rifiuti e un incremento del traffico. È stato calcolato un aumento di due mezzi all’ora (sui cinque attuali), ma soltanto quando lo stabilimento andrà a pieno regime. Aumenterà anche, e considerevolmente, il consumo di acqua in falda. Il potenziamento degli impianti porterà però pure a nuove assunzioni, che si aggiungeranno agli attuali 130 dipendenti. «Stimiamo di assumere 20 nuovi addetti», ha affermato il direttore Lumachi. Dal canto suo, il sindaco Simone Bontorin ha assicurato che il progetto sarà attentamente valutato dall’Amministrazione. «In particolare - ha detto Bontorin - analizzeremo gli effetti sulla viabilità di via Bianchin e delle vie circostanti». Una preoccupazione, quella sull’incremento del traffico veicolare, fatta propria dall’assessore di Bassano Nichele. L’ex sindaco Rossella Olivo ha tenuto a precisare che quello che riguarderà la Allnex non sarà un adeguamento dell’impianto, ma un ammodernamento. «A differenza di quanto ha detto il sindaco - ha spiegato - la Allnex non adeguerà gli impianti, perché erano già a norma. Il suo è un intervento necessario per ampliare la sua produzione». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Enrico Saretta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1