Bassano

Operarono il polmone sbagliato e il paziente morì. Reato prescritto per i medici

Un geometra di Solagna morì al San Bassiano nel 2014 in seguito al clamoroso errore. Dopo le condanne per omicidio colposo in primo e secondo grado, il tempo ha cancellato ora il reato.

Operarono il polmone sbagliato al paziente che poi morì. Era questa la conclusione alla quale erano giunti il tribunale di Vicenza e la Corte d'appello di Venezia che avevano condannato due medici (con una terza, per la quale la sentenza è definitiva, ma a parte) a 4 mesi di reclusione, con sospensione della pena, per omicidio colposo.

Abbonati a GDV+

Per continuare a leggere questo articolo sottoscrivi un abbonamento a GDV+


Ci sono anche altre offerte. Scoprile

Hai già un abbonamento? Accedi

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a Il Giornale di Vicenza e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de Il Giornale di Vicenza, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati