CHIUDI
CHIUDI

14.04.2019

Marini, candidato M5S da “manuale”

Il candidato sindaco Aurelio Marini (terzo da sinistra) assieme alla sua squadra CECCON
Il candidato sindaco Aurelio Marini (terzo da sinistra) assieme alla sua squadra CECCON

Mussolente cala il poker. Sono quattro, infatti, le liste pronte a presentarsi alle prossime elezioni amministrative. A uscire allo scoperto è anche il Movimento 5 Stelle, per la prima volta in corsa nel Comune misquilese. È Aurelio Marini il candidato sindaco grillino. Residente a Casoni, Marini ha 61 anni ed è libero professionista nella manualistica tecnica, cioè prepara su commissione manuali di utilizzo e libretti di istruzioni. È sposato e ha 4 figli. È entrato a far parte del Movimento cinque anni fa, nel meet up di Borso, dopo un periodo da simpatizzante. Due anni fa ha dato vita al gruppo di Mussolente e da allora ha pensato di impegnarsi in prima persona nella vita amministrativa, fino alla scelta di candidarsi. Marini si è presentato ai sostenitori al New Bar di Mussolente. Presente per l’occasione anche Erika Baldin, portavoce del Movimento Cinque Stelle in Consiglio regionale. Marini ha raccontato la sua esperienza nel Movimento e i motivi che l’hanno spinto a mettersi in gioco. Il candidato sindaco è entrato a far parte dell’universo grillino perchè convinto della bontà della proposta del movimento. «All’epoca avevo investito tutti i miei risparmi, compreso quelli di un fondo pensionistico, per la mia attività professionale - afferma -. Ho iniziato quindi a chiedermi cosa avrei lasciato ai miei figli. Proprio loro sono stati i primi a parlarmi del Movimento, nel quale ho trovato le risposte che cercavo e con cui condivido determinati valori, come l’onestà, la correttezza e l’equità». Ma non solo. Marini infatti è un sostenitore convinto della democrazia diretta e della cittadinanza attiva, «temi fondamentali affinché nessuno resti indietro». Per questo uno dei suoi grandi sogni è riuscire, in caso di elezioni, ad aumentare la partecipazione dei cittadini alle decisioni del Comune. «Penso che sarebbe molto positivo creare anche il consiglio comunale dei ragazzi - suggerisce Marini - per sensibilizzare i nostri giovani all’importanza dell’educazione civica». Ora il libero professionista 61enne se la vedrà quindi con gli altri tre candidati: il sindaco uscente Cristiano Montagner, l’ex primo cittadino di Nove Manuele Bozzetto e la candidata leghista Tatiana Marchesan. Ad affiancarlo saranno i candidati consiglieri Eros Benacchio, Loreta Beraldin, Maria Grazia Cappellaro, Elisabetta Carron, Renato Ceccato, Anas Fakher, Igor Ferrazzi, Marina Gemmi, Valentina Gnoatto, Giorgio Reginato, Stefano Seragio e Pinuccio Tomasi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Enrico Saretta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1