CHIUDI
CHIUDI

28.03.2019

Eseguita l’autopsia sull’operaio della Bifrangi

La Bifrangi di Mussolente dov’è deceduto Marino Lombardi
La Bifrangi di Mussolente dov’è deceduto Marino Lombardi

Morte sul lavoro alla Bifragi di Mussolente, ieri è stata eseguita l’autopsia sul corpo di Marino Lombardi, l’operaio di 54 anni deceduto lo scorso giovedì in un reparto dell’azienda in via Manzoni per cause ancora in fase di accertamento. I legali delle parti, che hanno nominato consulenti di parte per assistere all’esame autoptico disposto dalla procura di Vicenza, per il momento non si sbilanciano. «Attendiamo gli esiti dell’anatomopatologo incaricato dal pm, è una fase ancora delicata, servono certezze». Nel frattempo, nella loro casa di Romano, i famigliari della vittima attendono il nullaosta per poter dare l’ultimo saluto al congiunto. «Sono giorni di estremo dolore e attesa- spiega Angelo Andreatta, legale della famiglia Lombardi -. Alla famiglia è arrivato il pieno conforto di tutta la comunità, le indagini però restano aperte. Confidiamo nel lavoro della magistratura». Sul caso il pm Jacopo Augusto Corno, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, nel quale ha iscritto l’amministratore delegato Francesco Biasion: un passaggio dovuto per attivare gli “accertamenti tecnici e irripetibili” dell’esame autoptico. Dettagli fondamentali per la ricostruzione della dinamica dell’incidente mortale arriveranno dalle relazioni dei tecnici dello Spisal, intervenuti subito dopo la tragedia.

F.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1