CHIUDI
CHIUDI

11.06.2019

Cantiere Spv, chiusa la provinciale 75

Via Mons. Cuccarollo chiusa al traffico da ieri per tre mesi
Via Mons. Cuccarollo chiusa al traffico da ieri per tre mesi

Collocata la segnaletica con le indicazioni per la viabilità, consegnate a mano ai residenti oltre duecento lettere informative e una conferenza stampa congiunta con le Amministrazioni dei Comuni vicini nel corso della quale il sindaco di Mussolente Cristiano Montagner ha spiegato a tutti come cambiano i flussi del traffico tra Casoni e Cassola da lunedì in poi. Ieri, via mons. Cuccarollo, la strada provinciale 75 che da Casoni porta alla frazione cassolese di Marini, è stata chiusa al traffico per circa 200 metri per consentire la realizzazione di 30 metri di galleria artificiale: uno degli ultimi tratti della Superstrada Pedemontana Veneta. I lavori partiti ieri dureranno tre mesi. Sino al 19 settembre, pertanto, la circolazione lungo la direttrice nord-sud (e viceversa) subirà grosse modifiche, con inevitabili ricadute anche sulla viabilità dei territori limitrofi di Romano, Cassola e Loria. Si stima infatti che lungo via mons. Cuccarollo transitino circa un centinaio di camion al giorno. «Da mesi stiamo concertando delle soluzioni con Vi.abilità, con il concessionario della Spv e con i colleghi delle municipalità vicine – ha spiegato il primo cittadino di Mussolente – e abbiamo anche chiesto che i lavori venissero eseguiti in estate, a scuole chiuse, perché in questo periodo il traffico è meno intenso». Il sistema di deviazioni messo a punto, come ha evidenziato Montagner, prevede tragitti differenti per i mezzi pesanti e per il traffico leggero, con deroghe particolari per i camion che necessitano di effettuare il carico e lo scarico nelle due aziende collocate in prossimità della zona di cantiere. Buona parte dei camion in arrivo da nord e in viaggio lungo via Dante Alighieri, sono intercettati ancor prima della frazione di Casoni e fatti svoltare a destra, su via Manzoni e quindi indirizzati verso Fellette. Per i tir che invece proseguono verso sud l'ultima possibilità di deviazione è in via Mons. Negrin, e da qui verso via Lanzarini, a Sacro Cuore. I mezzi pesanti che invece provengono da sud (ossia da Loria e da Cassola) e si dirigono verso Mussolente devono invece deviare lungo via Marini, in Comune di Cassola, sino all'intersezione con la Provinciale 57 Ezzelina e di lì possono poi raggiungere la Schiavonesca Marosticana. Per le auto e per tutti i veicoli leggeri le deviazioni sono previste più in prossimità del cantiere; le auto e le moto in transito da nord lungo via Mons. Cuccarollo devono svoltare verso via Mons. Negrin e, per proseguire verso Cassola, girare ulteriormente in via G. Sterni (il cui senso unico è invertito e per questi tre mesi sarà percorribile solo verso sud). Il traffico leggero in arrivo da sud viene invece indirizzato verso Loria o Cassola o sulle vie Postumia (che è ora a senso unico) e San Daniele (anch'essa per un tratto percorribile in una sola direzione) o, ancora, lungo le vie Monte Rosa e Monte Pasubio di Loria. •

Caterina Zarpellon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1