CHIUDI
CHIUDI

09.01.2020 Tags: Mussolente , Mestrino , neonato scosso

Bimbo scosso
Ai funerali
anche la madre

La piccola bara bianca arriva sul sagrato della chiesa di S. Bartolomeo a Mestrino
La piccola bara bianca arriva sul sagrato della chiesa di S. Bartolomeo a Mestrino

Una folla silenziosa ha salutato mercoledì il piccolo Michele, morto a 5 mesi per le lesioni riportate dopo lo scuotimento della madre all’alba del 21 dicembre scorso. La funzione è stata celebrata nella chiesa di San Bartolomeo Apostolo a Mestrino (Padova), parrocchia in cui risiede la famiglia.

 

Il piccolo è giunto in chiesa in una piccola bara bianca, accompagnata da un cuore di fiori rossi. A celebrare la messa il parroco don Sergio Turato: «Dio ha accolto Michele tra le sue braccia, e ora voi avete un angelo in cielo che vi proteggerà». Il sacerdote ha inoltre sottolineato come la comunità sia stata unita nell’affrontare un dramma simile e di come molte mamme siano andate da lui per raccontare la propria vicinanza alla giovane madre che ha commesso il gesto. La donna, 29enne originaria di Mussolente, che ha preso parte alla funzione insieme al marito e ai nonni, ora è indagata per omicidio preterintenzionale: rischia tra i 10 e i 18 anni di pena.

 

Il pubblico ministero Roberto Piccione è in attesa dell’esito definitivo dell’autopsia per chiarire il grado di violenza delle scosse inflitte dalla madre al piccolo. Secondo l’avvocato che tutela la donna, Leonardo Massaro, la 29enne non ricorderebbe nulla di quei momenti. Stando a quanto riferito dal magistrato, la donna avrebbe detto di averlo «cullato troppo forte» perché il bambino, dopo due ore e mezza di pianto inconsolabile, non riusciva a riaddormentarsi. La coppia, che abita vicino ai nonni paterni, ha un’altra figlia di un anno e mezzo. 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1