CHIUDI
CHIUDI

29.04.2019

Allagamenti e piante abbattute

La panchina distrutta in prato Santa CaterinaLa messa in sicurezza delle piante pericolanti in piazzale Cadorna
La panchina distrutta in prato Santa CaterinaLa messa in sicurezza delle piante pericolanti in piazzale Cadorna

Allagamenti, alberi caduti, rogge tracimate, cantine invase dall’acqua e grondaie pericolanti. Il maltempo che dalle prime ore di ieri si è abbattuto su tutto il Bassanese ha creato danni e disagi. Per i vigili del fuoco è stata una domenica di intenso lavoro. Si è iniziato all’alba con le operazioni di prosciugamento di diversi allagamenti che hanno colpito via Verdella a Mason. Poi è stata la volta di Mussolente: una violenta grandinata ha colpito le zone a sud-est di Casoni. Il sindaco Cristiano Montagner ha disposto diversi sopralluoghi e interventi per protezione civile e addetti comunali, intervenuti anche con le ruspe per liberare le strade dal ghiaccio. Allagamenti sono stati registrati anche in via San Daniele, dove lo scantinato dell’abitazione di Vilma Geremia, ex consigliere comunale, è finito sott’acqua. «Erano circa le 7 quando la roggia che costeggia la via è tracimata - spiega Geremia - e l’acqua è finita in strada. Poi è entrata in giardino fino allo scantinato: in pochi minuti ha raggiunto quasi il mezzo metro. Gli elettrodomestici sono da buttare, abbiamo avuto paura». Le operazioni di prosciugamento e messa in sicurezza hanno richiesto più di un’ora. A Bassano non è andata meglio. Se la grandine in città non si è vista, ad aggravare lo stato di allerta ci ha pensato il vento forte che, unito alle copiose precipitazioni, ha provocato il crollo di un grosso albero in prato Santa Caterina. La pianta ha distrutto una panchina: fortunatamente l’area era deserta. Non sono mancati problemi nemmeno per gli alberi di piazzale Cadorna. Verso le 11 le piante accanto al Tempio Ossario hanno dato segni evidenti di cedimento. Per evitare danni è stato necessario procedere con potature urgenti di due alberi, per le quali è stato richiesto anche l’intervento dell’autogru dei pompieri. La viabilità è stata parzialmente interrotta durate le operazioni di messa in sicurezza. I pompieri sono quindi intervenuti a Rosà, dove è era arrivata la segnalazione di una grondaia pericolante in un palazzo che costeggia via Capitano Alessio: un grosso pezzo di lamiera era stato divelto dal vento e penzolava pericolosamente. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesca Cavedagna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1