CHIUDI
CHIUDI

12.06.2019

«Al voto la differenza l’hanno fatta i social»

A Mussolente è stato rieletto il sindaco uscente Montagner
A Mussolente è stato rieletto il sindaco uscente Montagner

A Mussolente, mentre la squadra del rieletto sindaco Cristiano Montagner si è già messa al lavoro dopo la formazione ««della Giunta, gli sconfitti dell’ultima tornata elettorale analizzano il voto, risultato in controtendenza rispetto all'andamento regionale e nazionale. Il Comune misquilese ha infatti retto all'onda d'urto leghista che ha investito il territorio. La candidata del Carroccio Tatiana Marchesan non è riuscita andare oltre il 24 per cento delle preferenze e, nella corsa a quattro per la poltrona di sindaco, la sua squadra si è classificata solo terza. «Il risultato delle comunali non ha rispecchiato quello delle europee – ha ammesso la rappresentante del partito di Salvini -; forse è mancato un po' di coraggio. Troppe novità: c'era una candidata donna ed era la prima volta che in paese la Lega correva da sola con il suo simbolo. Ad ogni modo - ha concluso Marchesan - ringraziamo i tanti che ci hanno votato: faremo un'opposizione costruttiva, cercando portare avanti le idee del nostro programma». Delusione anche per Manuele Bozzetto, il grande sconfitto di questa tornata elettorale. Volto e anima della seconda lista civica in corsa a Mussolente, l'ex sindaco di Nove, con il suo gruppo “Il Futuro è in Comune”, ha dato del filo da torcere alla compagine di Montagner fino alla fine e ha perso la partita per meno di 150 voti. «Siamo fieri di aver ottenuto il 34 per cento come gruppo civico – ha commentato Bozzetto -. Molte persone ci hanno votato e in consiglio comunale faremo la nostra parte». «Quello che dispiace – ha aggiunto l’espontente di “Il futuro in Comune” – è che in questa campagna la differenza l'abbia fatta il mondo dei social, che in alcuni casi ha alterato la realtà dei fatti». Non nasconde l'amarezza nemmeno Aurelio Marini, in lizza per il Movimento 5 Stelle. Con appena 168 voti non riuscirà ad entrare in consiglio comunale. «Mi dispiace che non si sia capito il lavoro che il movimento sta facendo – ha dichiarato -. Noi comunque continueremo a essere sul territorio e a portare avanti il nostro progetto».

Caterina Zarpellon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1