CHIUDI
CHIUDI

27.09.2019

Razzia da 40 mila euro alla “Dainese”

La sede della Dainese a Colceresa. Il furto segue di pochi giorni quello messo a segno a Sarego
La sede della Dainese a Colceresa. Il furto segue di pochi giorni quello messo a segno a Sarego

Colpo alla Dainese di Colceresa: via capi per un valore di oltre 40 mila euro, c’è il sospetto del furto su commissione, indagano i carabinieri della compagnia di Bassano. Quello messo a segno nella notte tra lunedì e martedì nello stabilimento di via Louvigny, è la fotocopia del furto avvenuto pochi giorni prima allo “Spidi Sport” di Sarego, dove erano spariti capi identici per un valore di oltre 100 mila euro. Anche per questo l’ombra dei furti su commissione per gli inquirenti prende sempre più corpo. Erano certamente passate le 23 di lunedì quando una banda composta da almeno tre persone ha preso d’assalto il negozio. Tutto è stato studiato nei dettagli: i malviventi conoscevano pure il sistema d’allarme, tanto che hanno agito con delle bombolette di colore per oscurare i sensori installati nei vari ingressi. e senza pensarci un attimo hanno compiuto effrazione e razzia, avvenuta in poco più di 5 minuti. La refurtiva consiste solo in tute da moto - come era già avvenuto nell’altro rivenditore specializzato della provincia - e giacche “smart”, dotate di speciali apparecchi multimediali. I capi trafugati in tutto sono circa 200, il valore complessivo è di 41 mila euro, più i danni. Il colpo è stato scoperto solo la mattina del martedì, quando i primi dipendenti sono arrivati in negozio. Immediato l’allarme al 112: in via Louvigny sono intervenuti per un sopralluogo i carabinieri di Marostica. I primi rilievi sembrano già aver fornito degli indizi importanti, ma è in corso anche l’acquisizione e l’analisi dei filmati delle nuove telecamere di videosorveglianza installate in zona. Nel frattempo l’attività ha rafforzato in maniera decisa gli impianti di sicurezza. Un primo colpo era stato messo a segno lo scorso fine settimana in un negozio simile di Sarego, saccheggiato con modalità pressoché identiche, dal quale, sempre nella notte, erano sparite tute da moto, stivali ed accessori per oltre 100 mila euro. Anche in questo caso le indagini dei militari vicentini sembrano essere a buon punto. Ulteriori dettagli si potranno avere nei prossimi giorni: nel frattempo i carabinieri consigliano ai rivenditori del settore la massima attenzione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesca Cavedagna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1