CHIUDI
CHIUDI

19.04.2019

Lo sviluppo turistico affidato a un manager

L’assessore Ylenia Bianchin
L’assessore Ylenia Bianchin

Floriana Pigato Avrà il compito di individuare nuove strategie per lo sviluppo commerciale e turistico della città, sostenibile sotto il profilo economico, sociale, territoriale e ambientale. Marostica ha scelto il suo manager del Distretto del commercio, una figura ritenuta “fondamentale” dall’Amministrazione Mozzo per «la stretta interazione fra turismo e attività commerciali e produttive necessaria per il rilancio della città». Il ruolo sarà ricoperto da Nicola Minelli, attualmente manager del Distretto del commercio di Schio, scelto per le «significative esperienze di marketing urbano e territoriale», spiega il Comune. La città degli scacchi ha completato così l’iter regionale per la qualifica di Distretto del commercio urbano, dopo aver emesso il bando e stanziato 24 mila euro (lordi, per un anno, rinnovabili) per un contratto di lavoro autonomo per un esperto del settore. «A differenza di altri Comuni che hanno finanziato questa figura con i primi bandi regionali – commenta il sindaco Matteo Mozzo - Marostica ha fatto uno sforzo in più, investendo parte del bilancio comunale, perché crede in questa operazione di rilancio della città. In altre parole, non ha perso tempo e ha attivato un sostegno concreto in primis agli operatori del commercio, che considera una leva fondamentale dello sviluppo. Contiamo sulla collaborazione di tutti». Obiettivi del progetto sono la creazione di un modello innovativo e stabile di gestione e sviluppo per l’animazione del centro storico, il contrasto alla chiusura delle attività commerciali e la sinergia fra attività commerciali, turistiche e produzioni tipiche. E ancora il potenziamento di itinerari con specifiche azioni di marketing, l’introduzione di misure fiscali vantaggiose e la promozione di prodotti e tradizioni locali. Il Distretto del Commercio Urbano vedrà coinvolti, assieme all’Amministrazione comunale, anche le associazioni di categoria, enti e aziende locali. «Al progetto di partenariato – spiega l’assessore al turismo di Marostica, Ylenia Bianchin - non partecipano solo associazioni di categoria e attività commerciali, ma anche enti di promozione turistica, come la Pro Marostica, e consorzi legati ai prodotti tipici del territorio. Il prossimo passo è la definizione di un piano di valorizzazione del centro storico per accedere ai finanziamenti regionali stanziati per questa politica attiva del territorio a sostegno del commercio nell’ambito dei centri storici e urbani. Fra i diversi compiti - conclude l’assessore Bianchin - il manager avrà un ruolo di coordinamento delle manifestazioni e delle iniziative del territorio, promovendo una partecipazione attiva e sinergica dei partner del distretto. Insomma, un lavoro di squadra». • F.P. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Floriana Pigato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1