CHIUDI
CHIUDI

02.04.2019

Donatori Fidas, crescono i soci Metà dei nuovi sono giovani

I premiati del gruppo di Marostica alla Festa del donatore Fidas  tenutasi a Schiavon
I premiati del gruppo di Marostica alla Festa del donatore Fidas tenutasi a Schiavon

Continua a crescere il numero dei donatori di sangue: il gruppo Fidas di Marostica ha chiuso il 2018 con 69 nuovi donatori, metà dei quali sono giovani sotto i 35 anni, portando il numero dei soci a 1240 (di cui 980 quelli attivi). I dati sono stati presentati domenica a Schiavon in occasione dell’annuale Festa del Donatore del gruppo marosticense, alla presenza del direttivo locale presieduto da Martino Bonotto, del segretario provinciale Fidas Sergio Severi e delle Amministrazioni del territorio. I dati del 2018 confermano il trend positivo degli ultimi anni con il numero degli iscritti in costante aumento, assieme a quello delle donazioni. «I risultati del 2018 sono positivi – commenta il presidente del gruppo Fidas di Marostica Martino Bonotto – con 61 donazioni in più rispetto al 2017, per un totale di 1345 donazioni. Come dimostra il numero degli iscritti, il gruppo Fidas di Marostica è una realtà attiva nel territorio, che ha sempre creduto nell’importanza della promozione della cultura del dono, soprattutto fra i giovani. La maggior parte delle donazioni del gruppo avvengono al Centro prelievi di Marostica, che nel 2018 ha registrato una media settimanale di 23 donazioni in 44 aperture. Dal primo gennaio, per motivi organizzativi dell’Ulss, il giorno di apertura settimanale è stato spostato dal venerdì al giovedì”. Al termine dell’assemblea sono stati premiati gli oltre 80 super donatori del gruppo marosticense che nel 2018 hanno raggiunto il traguardo di 10, 20 e 30 donazioni per le donne e 15, 25, 35, 50 e 65 donazioni per gli uomini. La “Medaglia d’oro” per le 50 donazioni è andata quest’anno a Giacomo Ambrosini, Roberto Campagnolo, Valerio Cogo, Francesco Del Monaco, Livio Gasparotto, Giovanni Merlo, Claudio Moresco, Tiziano Pettenon, Renato Roggia e Liviano Vaccari. Quattro donatori hanno raggiunto la soglia delle 65 donazioni, ricevendo come premio il “Fregio d’oro”: sono Giancarlo Cecchin, Gianni Costenaro, Antonio Cuman e Giuseppe Favero. Il gruppo Fidas di Marostica ha premiato anche due donatori da record residenti a Schiavon: Vincenzo Cisotto (ben 158 donazioni) e Girolamo Rossi (120 donazioni), fra i 9 donatori del gruppo marosticense ad aver superato le 100 donazioni. Il sindaco di Schiavon Mirella Cogo, assieme al presidente Martino Bonotto, ha consegnato ai superdonatori una targa e l’attestato di benemerenza. •

F.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1