Gallio

Malore fatale per un cacciatore, muore sotto gli occhi dell'amico

Un intervento del soccorso alpino (foto d'archivio)
Un intervento del soccorso alpino (foto d'archivio)
Un intervento del soccorso alpino (foto d'archivio)
Un intervento del soccorso alpino (foto d'archivio)

Era uscito di prima mattina per una battuta di caccia insieme ad un amico quando, all'improvviso, è stato stroncato da un malore. Inutili i soccorsi, per M.B., 64 anni di Gallio, non c'è stato nulla da fare.

La tragedia si è consumata nella mattinata di sabato 3 settembre, intorno alle 8.30, in località Sasso, sull'Altopiano di Asiago. Il 64enne era impegnato con un compagno in un'uscita di caccia di selezione quando, all'improvviso, si è accasciato a terra senza dare più segni di vita mentre si trovava nei boschi, 500 metri sotto contrada Ruggii. L'amico ha immediatamente dato l'allarme al 118, che ha allertato anche il soccorso alpino di Asiago. Purtroppo, però, per il 64enne non c'è stato nulla da fare. Dopo le autorizzazioni del caso, la salma è stata recuperata dai tecnici del soccorso alpino di Asiago.