CHIUDI
CHIUDI

08.04.2019

La prima volta
della marcia
"plastic free"

BASSANO. “Le Acque” scorrono senza plastica. Gli organizzatori della marcia “de Le Acque” che ieri ha portato oltre 5mila camminatori di ogni età lungo i sentieri di collina in destra Brenta, anticipano l’Unione europea e bandiscono la plastica già da quest’anno. «Piatti, posate e bicchieri: li abbiamo voluti tutti biodegradabili e riciclabili – spiega Fabrizio Mantoan -. In questo modo il rifiuto non organico si è ridotto a un po’ di carta che dovremmo smaltire senza difficoltà. Realizzare un evento “no plastica” è stata una sfida impegnativa ma abbiamo dimostrato che si possono trovare alternative valide a tutti i prodotti usa e getta che finiscono in discarica e troppo spesso nei fiumi e in mare».

 

Il progetto è frutto di una collaborazione con la scuola primaria di quartiere XXV Aprile, dal cui comitato genitori deriva l’associazione (“Le Acque – Genitori XXV Aprile”) che da nove edizioni organizza la marcia. «La scuola promuove diverse iniziative di sensibilizzazione alla tutela dell’ambiente – ancora Mantoan – e quest’anno si è concentrata sulla riduzione dell’uso di plastiche. Abbiamo deciso di unirci al progetto e continueremo finché arriveremo a una marcia a impatto zero». 

LO.PA.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1