CHIUDI
CHIUDI

17.12.2019 Tags: Mussolente

La Natività rievocata in un presepe di 100 mq

I coniugi Scotton
I coniugi Scotton

Con l'avvicinarsi del Natale riapre al pubblico il presepio artistico di Antonio Scotton: un mondo in miniatura dove, tra statuine in movimento e giochi d'acqua e di luce, grandi e piccoli possono tornare a contemplare la Natività. L'allestimento, un centinaio di metri quadri, è ospitato anche quest'anno nei magazzini dell'ex tessitura Eger, in via Eger, e sarà inaugurato ufficialmente domenica alle 11. Già da alcune settimane, tuttavia, Scotton accoglie i visitatori all'interno dello spazio espositivo e li invita a scoprire tutti i dettagli e le novità della composizione. Un'opera che il misquilese realizza ogni anno da oltre vent'anni con l'aiuto della moglie Maria e che da ben tre lustri è inserita nel circuito “La strada dei Presepi”: un itinerario attraverso le più suggestive e caratteristiche rappresentazioni della nascita di Gesù visitabili in Veneto. «Ad ogni edizione – spiega l'ingegnoso autore – aggiungo qualche scena nuova o apporto qualche miglioria». Sì, perché attorno alla capanna della natività si muove un intero villaggio, con le botteghe degli artigiani, gli accampamenti dei pastori, i corsi d'acqua e le montagne. Dal 24 dicembre al 6 gennaio l'allestimento sarà aperto al pubblico tutti i giorni (escluso Natale) dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 17.30 e poi, dall'11 al 26 gennaio, solo nei week end.

C.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1