CHIUDI
CHIUDI

10.04.2019

«Investimenti per sette milioni Chiesetta alla città»

L’ultima riunione del Consiglio comunale CECCON
L’ultima riunione del Consiglio comunale CECCON

Il richiamo ai valori della Costituzione, la chiusura di un contenzioso decennale sulla chiesetta dell’Angelo di via Roma e 7 milioni di investimenti messi in cantiere per il 2019. Il sindaco Riccardo Poletto lascia la guida della città lanciando da una parte un messaggio alla cittadinanza e dall’altra ricordando i progetti con i quali intende chiudere il mandato. Ieri sera si è svolto l’ultimo consiglio del suo mandato. Sono stati cinque anni di fuoco, nei quali non sono mancate le polemiche, i momenti di grande difficoltà (il caso Ponte degli Alpini su tutti) ma anche le soddisfazioni per una squadra che, a parte una defezione politica, quella del capogruppo di Bassano per Tutti Mattia Bindella, è rimasta unita fino alla fine. Per l’ultima seduta, il sindaco si è preparato un discorso conclusivo, con parole di approvazione anche per i consiglieri di opposizione, per il loro «aver messo a disposizione competenze, contribuendo a un dibattito che si è sempre mantenuto rispettoso e con un confronto democratico di ottimo livello». «Ringrazio tutti perché abbiamo lavorato bene insieme - ha riferito Poletto in consiglio comunale -. Non ci sono mai state discussioni sopra le righe. Il consiglio comunale, del resto, rimane il luogo principe della vita comunitaria di una città». Ecco quindi che il sindaco ha auspicato che, in futuro, un numero sempre maggiore di cittadini partecipi al Consiglio. «Perché altrimenti si rischia che l’interesse della cittadinanza si concentri soltanto sui temi minori, ad esempio quelli del proprio quartiere, e non sui macro-temi della città», ha detto Poletto. Macro-temi che sono tornati protagonisti nell’ultimo scorcio di questa Amministrazione, che recentemente ha messo in bilancio 2 milioni per l’acquisto del teatro Astra e una serie di interventi in particolare per l’edilizia scolastica e lo sport. Portando a un totale di 7 milioni e 182 mila euro gli investimenti in chiusura di mandato. A risaltare però è anche la chiusura di un contenzioso decennale inerente la proprietà della chiesetta dell’Angelo. Il Comune in questi giorni è arrivato infatti ad accordarsi per una transazione con Annalisa Lorenzetto, la quale si riteneva erede della struttura sulla base di un intricato gomitolo di parentele, situazione che aveva scatenato un contenzioso. «Abbiamo raggiunto un accordo che prevede una donazione del privato al Comune, che così torna in possesso totale della chiesetta - l’annuncio del sindaco - permettendo però alla controparte di usufruirne di una porzione in caso di necessità legate a eventi particolari». Nel suo discorso conclusivo, il primo cittadino non ha mancato di ricordare i vicini festeggiamenti per il 25 Aprile. «Un giorno che ci ricorda che la nostra democrazia è nata grazie al sacrificio delle generazioni che ci hanno preceduto, di partigiani e antifascisti». Parole in linea con la storia politica di Poletto e, soprattutto, con quella di Bassano, Città Medaglia d’oro al Valor Militare per la guerra di Liberazione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Enrico Saretta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1